Castagnaccio di mele

In realtà questo è un dolce che non è un castagnaccio. E’ più morbido (grazie alle mele) e umido ,  quindi mangiabile in più occasioni.

_DSC0115

E’ di semplice esecuzione, ma vi assicuro di grande effetto visto che qui in Toscana nessuno lo fa con le mele. La scorza dell’arancia dona un retrogusto gradevolissimo che ben si sposa col miele di acacia.

Adoro i dolci rustici con ingredienti  genuini, mi fanno sentire bene…mi fanno sentire a casa…mi rassicurano..e mi rincuorano…perché sanno di cose buone…

_DSC0776 castagnaccio

Esistono dolci che ti riportano alle tue origini…alla tua infanzia..e la farina di castagne per noi toscani è alla base dei ricordi. Con le mele il sapore della farina di castagne  è smorzato e diventa molto più delicato.

Ogni autunno si ripete la magia del sapore della farina di castagne pastosa e dolce naturalmente.

Dentro quel sapore e quell’odore c’è ben altro…un odore interiore….un odore che ti riporta all’inizio della scuola…alla pioggia che batte sui vetri….all’inchiostro blu…alla compagna di banco..al Manuale delle Giovani  Marmotte…agli stivali di gomma rossi…

Un odore che parla dei nonni…del dopoguerra…del cibo che sfamava…

_DSC0105 _DSC0800

Questo odore prende il sopravvento e ti parla di colori…di rossi …gialli…marroni…di arancio..di prugna…di ritualità …di pioggia…di umido…di bosco….di camini accesi…di legna che arde…di cantina con i grappoli di uva a seccare…con le mele nelle ceste…con il vino nelle botti…si aspetta il vino novello…si aspetta…

 La lentezza  oggi come allora….riporta il senso della vita e delle cose…l’intensità di essere..di esistere…padroni di se stessi…e del proprio tempo…capaci di godere i dettagli di un giorno che vola via veloce…

_DSC0561.

.

_DSC0803

Castagnaccio con le mele: ricetta per 6 porzioni

Farina di castagne  250 gr (fondamentale la buona qualità, ideale è quella della Garfagnana, deve avere una consistenza impalpabile ed un sapore dolce)

Zucchero di canna  facoltativo    2 cucchiai di miele di acacia (bio)

Mele 2  (delle colline lucchesi)

Arance  1 (bio)

Olio extra vergine  delle colline lucchesi, monocultivar Leccino lucchese  ( 5 cucchiai da minestra )

Sale, acqua

Pinoli

.

_DSC0813  _DSC0829

Procedimento

Mescolare la farina, il sale e lo zucchero e fare una pastella aggiungendo acqua fredda. Sbucciare e tagliare le mele a fettine, grattugiare la buccia dell’arancia, aggiungerle alla pastella e versare in una teglia (possibilmente di rame)  ben unta, aggiungere i pinoli e irrorare di olio la superficie .  Mettere in forno caldo (180°/200°) per 20 minuti circa.

 

46 commenti su “Castagnaccio di mele

  1. inesweb ha detto:

    Ricetta straordinaria!Ines

  2. Sul castagnaccio non posso esprimermi senza averlo assaggiato, ma il post è delizioso!!

  3. Ljuba ha detto:

    Dolce fantastico. Immagini e post delicatissimi e meravigliosi. Complimenti.

  4. panelibrienuvole ha detto:

    Che bello questo post! Belle le foto, deliziosa la ricetta, suggestive le tue parole…
    Anche io amo i dolci con ingredienti semplivi e genuini, hanno proprio quell’effetto rassicurante di cui parli…che bello condividere le stesse sensazioni!
    E anche la farina di castagne, mi piace così tanto, e mi ricorda i miei nonni, la semplicità contadina, i tempi andati… Grazie per avermi fatto soffermare una volta di più su tutto questo!
    Un abbraccio.

  5. Magic Bus ha detto:

    Bellissimo post, foto e ricetta. A mio marito piace molto la farina di castagne, sarà molto contento!
    Buona settimana
    Elena

  6. giocasorridimangia ha detto:

    Complimenti..bel testo…bellissime foto…e la ricetta è da provare! kisses ❤

  7. Che immagini meravigliose…e che bel racconto! Tu hai il grandissimo dono di saper trasmettere emozioni 🙂
    Io amo il castagnaccio e lo proverò sicuramente in questa versione con le mele!
    Buona giornata e un abbraccio

  8. Daisy Fairydust ha detto:

    Io amo tanto il castagnaccio… è troppo buono! ma questa versione alle mele lo vedo per la prima volta! devo provarlo assolutamente! bravissimaaaa, bellissima idea!! buon inizio di settimana con questa coccola dolce dolce!! bacioniiii :-*

  9. SweetAngel ha detto:

    Questa versione mi intriga.
    Sono Toscana di adozione e ho conosciuto il castagnaccio da quando vivo qui.
    Lo mangio e lo preparo secondo la tradizione ma non sono una purista… quindi non mi turba l’idea di metterci dentro le mele 😀 😀 😀
    Lo provo.. e se i toscani di casa mia disdegneranno, me lo mangerò tutto io 😉

  10. Amore Di Zìa ha detto:

    Non credo di averlo mai mangiato, noi, qui in Piemonte, generalmente affoghiamo nei dolci con le nocciole. Le tue foto sono strepitose, sei veramente eccezionale! Paola

  11. Giusy ha detto:

    Enrica sei fantastica!
    Le tue foto hanno dei colori meravigliosi e la tua ricetta del castagnaccio alle mele mi fa rimanere proprio incantata! Bravissimaaaaaa!
    un abbraccio
    Giusy

  12. Ilaria ha detto:

    Questa versione del castagnaccio alle mele mi sembra meravigliosa! 🙂

  13. Riconosco qualche foto 😉 e ora ne capisco il perchè, ma alcune molto più belle – la 4 e la 6, ad es, perché non le hai sottoposte alla Maestra ;-)?
    Sei mitica Enrica! Un posto eccezionale.
    Avevo appena provato a fare il castagnaccio ed ora mi tocca provare anche questa versione che mi intriga da matti. Nel frattempo ho rivoluzionato l’uso della farina di castagne…spero non ti sconvolga, lo vedrai a breve.
    Un bacio.

    • coccolatime ha detto:

      non vedo l’ora di leggere!!!! sono curiosa!!!
      non le ho sottoposte alla maestra perchè sarà una della giuria del contest organizzato da Dolcemente a pisa…e non vorrei mai metterla in imbarazzo…le mele era da una vita che ci studiavo..prima del contest…quindi le ho continuate a mettere per studiarci su…vedendo le differenze!!
      grazie lalla sei sempre una dose di fiducia!!!

  14. anna ha detto:

    Il castagnaccio mi piace assai, ma poi dopo un pò mi stufa visto il suo sapore deciso e ti dirò che le mele inserite nell’impasto mi danno l’impressione di renderlo un pò più amabile! Ottima ricetta, la segno! 😉 Complimenti!
    Anna

  15. […] La ricetta di Enrica Montella del blog coccolatime.wordpress.com. […]

  16. Cristina Galliti ha detto:

    interessante…mi piace giocare col castagnaccio….io invece ho proposto delle mutazioni dello stesso, stessi ingredienti classici, 3 dolcetti differenti…magari ci conosciamo a Pisa?

  17. Federica ha detto:

    E’ in forno proprio ora… a vederla sembra squisita!!! Bella idea la variante con le mele!

    • coccolatime ha detto:

      allora ??? come è venuta??? è o non è buonissima??? una mia amica l’ha offerto caldo con del gelato fatto d lei allo yogurth!

      • Federica ha detto:

        E’ venuta proprio bene… squisita!!! E’ piaciuta anche a mio marito, che di solito non mangia il castagnaccio e quindi finisco sempre per mangiarmi tutta la teglia da sola! Però forse la prossima volta provo con una mela soltanto. Che ne dici?

      • coccolatime ha detto:

        non so ..credo sia gusto personale…fammi sapere !! un bacio

  18. Federica ha detto:

    No, due sono perfette!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...