Cucinare con i bambini… le frittatine di verdure e formaggio fuso…

Il  cibo è terapeutico…specialmente con i bambini…l’esperienza del pasticciare in cucina… assume un significato affettivo…il bambino che vive un’esperienza genera  una coscienza di sé e una possibilità di crescita ulteriore..

_DSC0549

Credo moltissimo nel potere educativo del cibo..quello giusto…che si impara soltanto manipolando gli alimenti….la farina..le verdure…la frutta…giocarci concretamente …per poi assaggiarle…giocando… riuscire in modo giocoso ad avere un’alimentazione salutare ed equilibrata…che li accompagnerà tutta la vita….

E’ quello che ho fatto con mio figlio… quando era piccolo… le verdure lui le odiava… proprio non gli andavano giù… lo stratagemma che adottai fu quello di frullarle….et voilà… stratagemma perfettamente riuscito… ovviamente dovete scegliere verdure ‘dolci’ come la zucca, zucchina, carote e aggiungerci le patate….fatele tagliare… sono bravissimi nel farlo…

Lavare… asciugare… annusare… solo in questo modo si superano certi preconcetti che talvolta i bambini si creano….e se sono loro stessi a cucinare… sono poi naturalemtne attirati dalla prova assaggio… e se assaggiano il gioco è fatto…

Queste frittatine le ho trovate sul libro ‘Cucinare con i bambini’ di L. Collister …sono frittatine con verdurine e formaggio che io ho rielaborato per i gusti di mio figlio…che ancora oggi devo raggirare per fargli mangiare tutti i tipi di verdure….

 _DSC0550

Anzichè preparare in una grande padella ho usato uno stampo da muffin…sono più accattivanti e già in monoporzione…si degustano tiepidi e in monoporzione..ideali su un vassoio per una festa…per adulti e piccini…

Per una cena sono ottimi accompagnati da patate o insalata fresca verde …e possono essere un piatto unico

 

Ingredienti per 6 frittatine/muffin:

2 cipollotti freschi

zucca fresca

1 patata

1 zucchina grande

6 cucchiaini di crema di pomodori secchi bio

80  gr di fontina (o groviera o formaggio svizzero)

3 uova grandi freschissime

70 gr di panna fresca

pepe nero macinato fresco

2 cucchiai di olio extravergine di olia

una manciata di origano secco

timo fresco

per la preparazione

uno stampo da muffin da 6 ben oliato, oppure uno stampo in silicone

 

 

_DSC0553

_DSC0555

Procedimento

Accendere il forno a 180°.

Affettare le verdure e saltarle in padella con olio extravergine e fleur de sal, finchè saranno dorate.

Sbattere le uova con la panna e il pepe macinato fresco e origano secco.

Tagliare il formaggio a cubetti.

Versare l’olio negli stampini da muffin .

Frullare le verdurine.

Inserire le verdure frullate negli stampini da muffin e aggiungere timo fresco.

Dopodichè aggiungi un cucchiaino di crema  di pomodori.

Aggiungi i cubetti di formaggio in quantità uguale in tutti i buchi dello stampo.

A questo punto metti il composto liquido di uova e panna in una piccola brocca e versa sopra i buchi lasciati liberi dalle verdure.

Cuocere le frittatine per 25 minuti nel forno caldo, finchè non saranno dorate, solide e gonfie.

Togliere dal forno e lasciarle raffreddare per alcuni minuti. Fai passare un coltello a punta arrotondata attorno a ciascuna frittatina. Estrai e versa su un vassoio di portata e servi a temperatura ambiente.

 _DSC0562

Con questa ricetta salata partecipo al contest di dolcipasticci “no buffet, no party”

https://i0.wp.com/www.dolcipasticci.it/wp-content/uploads/2014/02/NoBuffetNoParty.jpg

 

 

 

Contest Ricette e Fiabe: The winner is….

Lo so… dicono tutte così… sembrano frasi fatte e invece è proprio vero!!! è stato difficilissimo… ricette superbe... foto strepitose… ricordi nostalgici… fiabe che non conoscevo… addirittura inedite… è stato bello viverle con i vostri occhi!!!

1

E’ stata una decisione davvero difficile… ho cercato di valutare tutti i criteri importanti per me dando a ciascun post un voto da 1 a 10 per ognuno degli otto fattori principali e poi ho fatto la media.

Cioè a dirvela proprio tutta… mi ha aiutato il marito… a rendere più oggettivo il tutto…

Ho adorato leggervi….

Ho esultato ad ogni post che arrivava nuovo… li ho amati… ho sorriso con loro… mi hanno commossa… intenerita…

è stato difficile essere oggettiva (ecco il perchè di una tabella)…alcune di voi sono amiche e le conosco oltre le ricette e le fiabe alle quali si sono ispirate…

ma da bravo ingegnere …mio marito mi è stato di aiuto… secondo me si è divertito pure lui…fra discussioni … e critiche costruttive…

2

 

Questi sono stati i fattori valutati:

– attinenza alla fiaba

– approfondimento

– fantasia

– originalita’ post

– foto

-emotivita’

-ricetta

– buon gusto

Devo dire che il livello generale e’ stato molto buono per tutte e 22 le ricette partecipanti, con un voto medio di 8,2 , un massimo di 9,6 ed un minimo di 6,6 (questo è l’ingegnere che parla eh!)

Ecco qui allegato il grafico con i voti anonimi ed in ordine decrescente di tutti i post (sperando che almeno uno dei due link si apra)

grafico voti valutazione post per contest Fiabe e Ricette

grafico voti contest

In particolare la scelta del post vincitore e’ stata difficile poiche’ la differenza tra le prime 5, tutte con votazione uguali o superiori a 9, e’ stata veramente minima

winner-02

Ringrazio ancora Martina e Barbara ideatrice del contest per avermi dato la possibilita’ di organizzare questo contest e ….

Ora e’ il momento di annunciare il vincitore….

untitled

 

Marianna de ‘IL LABORATORIO DELLE TORTE con i suoi  Biscotti all’avena e nocciola ( con sciroppo d’acero ) 

 

Perchè …..” Il Paese dei bambini è quel luogo che noi adulti non dovremmo mai dimenticare di avere abitato.”

Curato nei minimi dettagli anche il suo  SCIROPPO ALLA CILIEGIA…

E con il suo post ha preso il massimo punteggio in quasi tutte le categorie della matrice…

Complimenti a Marianna…un blog che non conoscevo e che da oggi seguirò con immenso piacere..

Le lascio il testimone e il banner di Aprile per il nuovo contest…a lei la scelta…sono curiosissima…

954524_10203518397464380_1824815875_n

 

Grazie a tutte per aver partecipato… e per avermi fatto compagnia in questo mese…

 

Quante cose puoi dire con una Chocolate Cake Crunchy?

Ci avete mai pensato?? ogni torta ha una particolare simbologia… e la cuciniamo in determinate occasioni…torte alla frutta..con marmellate…con yogurth…con mandorle..nocciole…amaretti…….ma se vogliamo dire davvero FESTA…..ragazze non c’è verso è al C I O C C O L A T O…bianco, al latte o fondente ..poco importa…è estasi pura per i cinque sensi…il più sensuale degli ingredienti….Il cioccolato non si può sostituire…è talmente un ingrediente eccezionale che non può mancare nella vita di ciascuno di noi…il suo ricordo è in ognuno di noi….ci riporta  indietro nel tempo..nelle stagioni…il miglior gelato al cioccolato…la più goduriosa tazza calda ..la tavoletta con la consistenza giusta…

 

_DSC0513

E vogliamo parlare di quando siamo giù? Di quando vogliamo gratificarci? E quando abbiamo bisogno di energia??

Sembra ce lo abbiamo donato i Maya…leggenda e realtà si mescolano assieme…per arrivare ai giorni nostri e potercelo gustare anche senza troppi sensi di colpa…eh si!! il cioccolato fa bene..alle  arterie, alla pressione sanguigna, al colesterolo, contiene antiossidanti….studi medici hanno dimostrato che crei dipendenza grazie alla teobromina e alla feniletilanina…

 

 

_DSC0534

In casa mia è così…dipendenti dal cioccolato fondente da sempre…ho osato proporre delle torte alternative…ma solo le torte più intense e nere  hanno segnato i nostri ricordi…un ritorno…una partenza..una vittoria…un compleanno…una ricorrenza …

Come questa  con la quale ho partecipato a Re-Cake 2

_DSC0537

Per stasera ho fatto delle ricerche…e sul web ho trovato un giusto compromesso fra difficoltà d’esecuzione… apparenza scenica e originalità in questa ricetta della Babs

una magnifica torta che sa di  vecchia America…una elegante  CHOCOLATE  CRUNCHY CAKE

Et voilà…ecco a voi la mia torta…e con essa vi parlo di Festa del papà in ritardo…di rientro …di casa..del mio compleanno…un fiore per ricordarci che siamo appena entrati nella Primavera… e tanta voglia di festeggiarci…e di stare assieme…

_DSC0518

Chocolate Crunchy Cake

Dosi per una teglia apribile da 18cm.
INGREDIENTI ASCIUTTI
250gr farina autolievitante
175gr zucchero
3 cucchiai cacao amaro
150gr gocce cioccolato
INGREDIENTI LIQUIDI
250ml latte
90ml olio semi
1 cucchiaio estratto vaniglia
1 uovo
GANACHE AL CIOCCOLATO
200gr cioccolato fondente valrhona 61%
150ml panna fresca
2 cucchiai mascarpone freschissimo
PRALINE AL CIOCCOLATO BIANCO ripiene di nocciola
_DSC0527
Cominciate con la ganache che dovrà riposare in frigorifero, in una ciotola, a bagno maria, fate sciogliere il cioccolato con il burro, unite la panna scaldata . Mescolate bene per ottenere una crema fluida e lucida. Fate raffreddare.
Per la torta, utilizzate il metodo dei muffin, in una ciotola riunite gli alimenti asciutti, in un’altra i liquidi, uniteli e mescolate pochissimo, giusto il tempo di amalgamare e poi versate tutto nella tortiera unta con del burro, o rivestita di carta forno. A 200° per 30 minuti. Controllate con il solito stecchino ma, attenzione, dentro dev’essere comunque morbida, non liquida, ma cotta poco, altrimenti se si asciuga perde la naturale umidità che è fantastica nelle torte al cioccolato.
Fatela raffreddare bene prima di decorarla. Nel frattempo, recuperate la vostra ganache e, con le fruste elettriche, montatela leggermente, aiutandovi anche con il mascarpone. Otterrete una mousse soffice ma compatta. Tagliate la  torta a metà e farcitela con la ganache. Dopodichè, con l’utilizzo di una spatola, spalmare la ganache in modo uniforme sulla torta intera, in modo che la copertura serva proprio per fare aderire le praline al cioccolato bianco e nocciola.
_DSC0529
– Con questa ricetta partecipo al contest “A tutto Cioccolato” di PamCakes
-Con questa ricetta partecipo al contest “la torta di compleanno” di le ricette di Anna e Flavia

– Con questa ricetta partecipo anche al contest “No Buffet No Party” di Dolci Pasticci
NoBuffetNoParty

Il senso di un viaggio… di un incontro… nel cuore della Francia occidentale

Il senso del viaggio è quel punto di incontro fra ciò che provi interiormente e quel che oggettivamente ti circonda… in quel momento  le dimensioni del viaggio interno e quello esterno… che spesso corrono come due percorsi paralleli… trovano un punto di convergenza… la consapevolezza di un contatto intenso tra ciò che è dentro e ciò che è fuori… di te…

il resto è dentro il tuo trolley… le immagini scorrono e cerchi di fermarle con la tua reflex… un aereo… davanti a te un taxi… un tramonto sbiadito ti fa amare ancora di più il luogo dove ti trovi e dove esattamente vorresti essere..respiri forte… qui… ora..

_DSC0457

Francia centro-occidentale… il sole tramonta più tardi e la mattina si alza conseguentemente più tardi… altri ritmi legati alla luce del sole…

Arrivo a Parigi Orly destinazione Etampes (regione Ile de France, dipartimento dell’Essonne)… bed and breakfast   …   sapremo solo dopo la storia del nostro bed and breakfast… casa tipica di questa zona rurale della Francia del 1800 francese…

_DSC0451

Visitiamo il paese…case in pietra caratteristiche…nella vecchia piazza del mercato contadino c’è il cuore pulsante del luogo… la scelta per la cena cade su  questo piccolo locale Bar a tapas ‘Chez Yo‘…entriamo e le persone all’interno si zittiscono…non siamo del luogo e questo locale è un punto di ritrovo..colori pastello e bottiglie di buon vino ovunque….si presenta il patron…iniziamo ad ordinare in inglese…subentra in aiuto una ragazza seduta ad un tavolo accanto…sedie alte … pochi tavoli  verdi laccati…

_DSC0288

_DSC0306

Alla fine un sospiro di sollievo…’Ohhhhh… Siete italiani BON!’…un gran sorriso…ed è subito empatia…

E’ l’inizio di una serata surreale..di quelle serate che danno il senso del viaggio..dell’incontro…di quelle serate che io e mio marito amiamo di più e che ci riportano indietro nel tempo..quando viaggiavamo in moto ed eravamo solo più giovani…più idealisti…e conoscevamo persone che mai più avremmo incontrato…

Musica americana in sottofondo..Yo si scusa..’sono giovani…’ sorride e guarda i ragazzi nel suo locale…un’espressione carica di complicità e di affetto verso i suoi clienti…a noi piace.…siamo stanchi e affamati nessun menù..ci affidiamo a lui… qui esiste solo il ‘plat du jour’… e stasera è la volta del piatto di ‘charcuterie et fromage’…ci spiega dettagliatamente nel suo italiano francesizzato…la provenienza dei salumi (d’Auvergne, du Jura) e dei formaggi provenienti da  Pethivien una zona a circa 30 km da Etampes… formaggi tipici con latte crudo,  sale francese e pepe, conservato nella paglia o nel legno, di capra…

_DSC0233

Yo è allegro… vitale… solare… autentico… racconta di sua  sua madre…  italiana… ’delle Cinque Terre’… esclama orgoglioso e fiero…

_DSC0245

Ci sentiamo a casa..siamo a nostro agio… il vino inizia a scorrere…

I ragazzi che stavano in silenzio..iniziano a prendere confidenza o forse solo ad ignorarci…ridono..parlano a voce alta… il vino rende tutti più disinibiti…

Entra un signore d’altri tempi…con un cappotto classico di loden verde… Yo  lo presenta orgoglioso… è un famoso ex cantante lirico dell’Opèra… purtroppo parla rigorosamente francese… e la conversazione si interrompe dopo un po’….

Una ragazza bionda balla e ride sguaiatamente…

_DSC0234

Iniziamo con sott’olii della zona… un bicchiere di De Bergerac – Chateau les Andrieux ci fa compagnia…

_DSC0235

_DSC0239

_DSC0244

Il nome reale di Yo è Lionello… ci racconta la sua vita… il suo paese…davanti al suo locale un tempo andato c’era l’antico mercato degli animali… qui confluivano da tutta la Francia per acquistare animali da fattoria proprio nella piazza davanti al suo locale..Place St. Gilles…

ci offre la baguette traditionalle ..diversa dalla classica baguette…quasi  scura…la farina è più densa e corposa e la lievitazione è di 24 ore anzichè 12 ore (per quella classica)…. in questa zona  il grano è di ottima qualità…le tradizioni antiche si respirano ancora…le sento…si percepiscono…e tra una lievitazione..un aperitivo antico…ancora oggi in uso…il ’byrra’…

_DSC0247

marsala e birra…ci racconta il suo grande amore…Carla…(alla francese..Càrlà) nata anche lei da madre italiana e delle 5 terre come lui…bionda occhi verdi…bellissima…

©

Yo si innamora perdutamente di lei…ci mostra la sua foto sbiadita dal tempo….piange Yo…Carla è andata via..un male che non perdona l’ha portata lontano da lui….un male terribile….

Mi commuovo anche io e gli stringo forte le mani…mio marito cambia repentinamente argomento…ancora un bicchiere di vino..brindiamo…c’est la vie…qualche foto..ci scambiamo gli indirizzi…’scriverò di te ..te lo prometto..’ e cosi vi ho fatto conoscere una bella persona..in un luogo a me sconosciuto dell’ovest della Francia contadina…

_DSC0370

Una faccia ancora nuova di questa Francia che amo e che ancora oggi mi trascina nel suo vortice…questo vortice che mi accompagna da anni..nei diversi periodi della mia vita..una Francia che grazie a dio partorisce persone come Yo…impensabili in Germania…o in Finlandia….persone calde…vere…sincere…che sanno ridere di gusto e commuoversi …

Una Francia che si ripete …con persone che amano il buon cibo..il buon vino…una Francia accogliente…chic in ogni sua sfumatura…stupenda…colorata…profumata….

mi piacerebbe invecchiare qui… comprando baguette ..bevendo del buon vino…chiaccherando allegramente….facendo la spesa al mercato locale…

avere dei fiori alla finestra…

_DSC0294

In fondo la vita…è questa….e risiede nelle piccole  soddisfazioni..che si ripetono ogni giorno..dandoti il senso della vita…e della gioia di vivere… affinchè ogni giorno sia degno di essere vissuto e assaporato intensamente…

E’ di nuovo tempo di ….. Awards

E’ da diverse settimane che dovevo  ringraziare coloro che mi hanno assegnato alcuni premi molto graditi…..

Con questo post colgo pertanto l’occasione di farlo e di passare il testimone ad altri blog che meritano secondo me i premi…

Per quanto riguarda gli Shine on Awards,  grazie a Justhermione, ilMondo di Ortolandia, Zuccherando, BrontoloinPentolathecakerevolution, un viaggio in cucina

http://justhermione.files.wordpress.com/2014/01/shine-award-logo-2.jpg

http://zuccherando.files.wordpress.com/2014/01/shine_on.jpg

nonche’  grazie per il Liebster Award ricevuto da robertochessa,

http://rchessa.files.wordpress.com/2014/02/liebster-blog-award.png

e ancora grazie a  il mondo di ortolandia e lecosinebuone per la nomina al  Food Blog Award

food-blog-awards (2)

Le regole per ricevere il premio sono:

Inserire il logo dell’Award sul front del post

Riportare il nome del blog che ti ha nominato all’inizio del post

Indicare 7 cose su noi stessi;

-Nominare altri 15 blog

– Notificare  loro la nomination

Ecco le 7 cose su di me:

1) adoro fotografare

2) ho una mania per i props

3) mi piace il rito del tè

4) non sopporto le ingiustizie

5) il mio regista cinematrografico preferito è Ozpetek

6) mi squaglio davanti ad uno sguardo innocente e sincero di un bambino

7) mi fa sentire viva viaggiare

Ho deciso di fare tre liste di nomination a seconda dei diversi premi ricevuti, cercando di nominare blog che ritengo meritevoli e che spero non abbiano ancora ricevuto il premio per cui li ho nominati.

Ecco i  blog che ho deciso di nominare assegnando loro il Food Blog Award

image

In ordine sparso, eccoli a voi :

1) http://tiramiblu.wordpress.com/

2) http://zuccherando.wordpress.com/

3) http://baciccinacucina.blogspot.it/

4)  http://justhermione.wordpress.com/

5) http://www.dovevoandareinterapia.it/

6)  http://betullalba.blogspot.it/

7) http://lemilleeunatorta.wordpress.com/

8)  http://mostracci.com/

9) http://ostrichecucina.wordpress.com/

10) http://lortodiclaire.wordpress.com/

11) http://panicunzatu.wordpress.com/

12) http://sweetsweethouse.wordpress.com/

13) http://www.lamacchiarola.it/

14) http://lericettedibaccos.wordpress.com/

16) http://lillinelpaesedellestoviglie.blogspot.it/

17) http://www.solounvelodifarina.it/

18)  http://silvarigobello.com/

19)  http://ricettepensierieidiozie.wordpress.com/

Assegno il premio Shine on, in ordine sparso a questi blog amici:

http://zuccherando.files.wordpress.com/2014/01/shine_on.jpg

1) http://amoredizia.wordpress.com/

2) http://rchessa.wordpress.com/

3) http://stravagaria.wordpress.com/

4) http://ricettefuorifuoco.blogspot.it/

5) http://lecosinebuone.wordpress.com/

Ed infine nomino per il premio liebster award i due blog di letteratura che seguo:

http://rchessa.files.wordpress.com/2014/02/liebster-blog-award.png

1) http://paveseggiando.wordpress.com/

2) http://dodicirighe.wordpress.com/

3) http://ilmondodiortolandia.com/

margherita

Vi ricordo il mio contest ‘Ricette e fiabe’, per tornare bambini in cucina,  a cui vi invito a partecipare entro il 25 Marzo

https://coccolatime.files.wordpress.com/2014/03/photo-contest-di-cucina-in-cucina.jpg

Bavarese al pomodoro con gelato allo zenzero

Questa ricetta è nata grazie a Cristina … se non era per lei non mi sarei mai messa alla ricerca di una ricetta dolce con il pomodoro…eppure..facendo ricerche ho trovato grandi chef che si sono occupati di dolci con il magico pomodoro…io ho scelto questa ricetta di Igles Corelli…la trovavo perfetta….con i sapori equilibrati….e non mi sbagliavo!!!

Questo dolce mi ha emozionato…mi son trovata ad ideare la presentazione…a cercare i colori giusti…e la più grande soddisfazione vedere che è piaciuto anche ai due grandi scettici di casa mia…che non si erano nemmeno resi conto che l’ingrediente principale era il POMODORO!!!

bavarese 2

BAVARESE AL POMODORO CON GELATO ALLO ZENZERO

Per 4 persone

Preparazione: 25 minuti più riposo

Cottura : 15 minuti

Per la bavarese

150 gr  di passata di pomodoro Datterino Mediterranea Belfiore

80 gr di zucchero a velo

12 gr di gelatina in fogli

200 gr di panna montata

Burro per imburrare

bavarese 4

bavarese 3

Per il gelato allo zenzero

30 gr di zenzero fresco

500 gr di latte intero

5 tuorli di uovo

120 gr di zucchero

bavarese 8

La BAVARESE

Passare la polpa di pomodoro in un colino a maglie fitte, scaldarne metà in un pentolino e incorporare la gelatina ammorbidita in acqua fredda e ben strizzata.

Aggiungere la polpa passata rimasta, lo zucchero a velo e la panna montata. Imburrare 4 stampini monoporzione, riempire con il composto e lasciare rassodare in frigo per una notte.

bavarese 7

Il gelato allo zenzero

Spellare e grattugiare finemente lo zenzero. Portare a ebollizione il latte, aggiungere lo zenzero e lasciarlo in infusione per 30 minuti, coperto. Sbattete i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, versare il latte a filo filtrato, continuando a mescolare con la frusta.

Trasferire il composto in una pentola, portare a  82 °C  a fuoco dolce, mescolando con cura per circa 15 minuti, e lasciare raffreddare. Trasferire il composto nella gelatiera o in una vaschetta e mettere nel congelatore per circa 4 ore. Se non si usa la gelatiera, occorre mescolare il composto di tanto in tanto e mixare prima di servire.

bavarese 6

La presentazione

Servire la bavarese di pomodori con il gelato allo zenzero e guarnire, a piacere, con panna montata, meringhe o biscottini.

bavarese 1

bavarese 5

Quindi con questa Bavarese al  pomodoro partecipo a DOLCE POMODORO di MEDITERRANEA BELFIORE

Mousse di lamponi per UnLampoNelCuore

  1898770_10203077577447696_190415769_o

Con questa iniziativa, i food blogger che aderiscono a “unlamponelcuore” intendono far conoscere il progetto “lamponi di pace” ella Cooperativa Agricola Insieme (http://coop-insieme.com/),nata nel giugno del 2003 per favorire il ritorno a casa delle donne di Bratunac, dopo la deportazione successiva al massacro di Srebrenica, nel quale le truppe di Radko Mladic uccisero tutti i loro mariti e i loro figli maschi. Per aiutare e sostenere il rientro nelle loro terre devastate dalla guerra civile, dopo circa dieci anni di permanenza nei campi profughi, è nato questo progetto, mirato a riattivare un sistema di microeconomia basato sul recupero dell’antica coltura dei lamponi e sull’organizzazione delle famiglie in piccole cooperative, al fine di ricostruire la trama di un tessuto sociale fondato sull’aiuto reciproco, sul mutuo sostegno e sulla collaborazione di tutti. A distanza di oltre dieci anni dall’inaugurazione del progetto, il sogno di questa cooperativa è diventato una realtà viva e vitale, capace di vita autonoma e simbolo concreto della trasformazione della parola “ritorno” nella scelta del “restare”.

1

Ricetta della Mousse di lamponi

Ingredienti (per quattro persone):

300g di lamponi

3 cucchiai di zucchero

1/2 cucchiaino di acqua di rose

4 tuorli

300 ml di panna fresca liquida

zucchero a velo, per servire

lamponi freschi, per servire

3

Procedimento

Riscalda il forno a 140°. Frulla i lamponi con lo zucchero, l’acqua di rose e i tuorli fino ad ottenere una purea. Passala al setaccio fine, poi incorpora la panna. Sistema 4 cocottine o tazzine che vadano in forno in una teglia da arrosti dal bordo alto e versaci la purea di lampone, distribuendola equamente. Riempi la teglia di acqua, in modo che raggiunga i tre quarti delle pareti delle cocottine. Trasferiscila nel forno e cuoci per un’ora. La crema di lamponi deve mantenersi un poco morbida.

2

Tira fuori dall’acqua le tazzine di lamponi e lasciale raffreddare. Coprile con la pellicola e mettile in frigorifero per diverse ore. Servi fredde con una spolverata di zucchero a velo e uno o due lamponi.

4

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Di seguito vi preciso dove si possono trovare i prodotti della Cooperativa Agricola Insieme: – sono distribuiti da Coop-Adriatica e NordEst quindi si trovano più facilmente nel Veneto, Friuli Venezia Giulia, parte dell’Emilia e della Lombardia al confinte.

I punti vendita che hanno in assortimento i prodotti partono dai 1000mq in su;

– sono distribuiti anche da Altromercato e dal commercio equosolidale e dal loro sito (altromercato.it) è possibile, tramite anche una richiesta via email, ottenere i punti vendita;

– nel milanese vengono distribuito da MioBio (http://www.mio-bio.it/), un gas molto attivo;

– Rada Zarcovick, la responsabile della cooperativa, sta prendendo accordi con le Coop che si occupano dei punti vendita della Lombardia e della Toscana per poter distribuire anche in queste zone i loro prodotti.

Per quanto riguarda Coop Adriatica le confetture dei frutti della pace è in assortimento solo nel canale iper:

ADRIATICA BOLOGNA IPER BORGO

ADRIATICA BOLOGNA NOVA

ADRIATICA BOLOGNA LAME

ADRIATICA VENETO SAN DONA’

ADRIATICA VENETO SCHIO

ADRIATICA VENETO CONEGLIANO

ADRIATICA VENETO VIGONZA

ADRIATICA ROMAGNA IMOLA

ADRIATICA ROMAGNA RIMINI

ADRIATICA ROMAGNA LUGO

ADRIATICA ROMAGNA FAENZA

ADRIATICA ROMAGNA RAVENNA

ADRIATICA MARCHE PESARO

ADRIATICA MARCHE CESANO

ADRIATICA ABRUZZO SAN BENEDETTO

ADRIATICA ABRUZZO CHIETI

ADRIATICA ABRUZZO ASCOLI

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Oggi festeggio la festa delle donne con questo post….non ho scritto per scelta…non servono parole…serve però sostenere l’iniziativa …. fatelo come potete …