Una sera di Maggio e il mio babà dell’amicizia…..

Mtc ha lanciato la sua sfida…B A B A’…. sontuoso… ricco… barocco…

Lo immagino al centro della sala da ballo del Gattopardo… quando la Cardinale volteggia con il suo abito bianco… bellissima…intensa…leggiadra

i Borbone… un meridione con gli occhi da lupo..intensi e profondi…

In realtà le origini del babà vanno collocate in epoche lontane e, soprattutto, in terre straniere…..

_DSC0163

 

La storia del baba’ , che qui vi riporto brevemente ripresa dal sito biobaba,  e’ lunga e affascinante…. nasce in Francia nel ‘700 grazie a Stanislao Leszczynski re di Polonia e suocero di Luigi XV…un re appassionato di cucina e soprattutto di dolci della tradizione austriaca (come dargli torto?)…leggenda vuole che il babà sia nato proprio da una rivisitazione dello strudel …..pensate che per richiamare note dell’oriente (altra passione del re) veniva usata uvetta di Corinto e di Smirne e zafferano nell’impasto…e sulle scia delle Mille e una notte e di Ali baba…che il re ideò il nome BABA…

_DSC0144

 

Questo dolce impiegherà quasi settant’anni per arrivare a Napoli….

Che storia affascinante… quanta maestria dietro… quanti esperimenti e saper fare…

L’insediamento ufficiale è nel manuale dell’Angeletti, cuoco di Maria Luigia di Parma (1836). Per molto tempo resterà, quindi, un dolce delle cucine aristocratiche e solo dopo l’Unità d’Italia arriverà nelle pasticcerie, privato definitivamente di una componente (i canditi), aromatizzato e bagnato…

 

_DSC0133

 

E cosi mi sono cimentata per la terza volta nella mia vita in un babà… avevo fatto un corso anni fa e la ricetta prevedeva l’utilizzo di patate per rendere più morbido l’impasto…la ricetta della nostra insegnante era stata tratta dal libro “La vera cucina di Napoli” di J. Carola Francesconi…..il corso si basava sulla cucina delle feste natalizie..e fu per un natale di anni fa che mi cimentai nel mio primo babà…lo riempii di crema chantilly al centro e con fette di arance candite morbide disposte sul dolce cosparso di chicchi di melograno….un tripudio dei sensi… posso assicurarvelo…

_DSC0141

Questa volta l’ispirazione mi è venuta da una cena che ho fatto lo scorso venerdi con amici carissimi… ho colto l’occasione per una cena che semplice non era… a causa della ricercatezza di un vino unico, sia per la sua importanza oggettiva  che per il ricordo che esso rappresentava per me… gli stessi amici di questa sera me lo portarono piu’ di vent’anni fa’ quando vivevo sempre sulla montagna pistoiese… tale bottiglia ha girato  con me passando di cantina in cantina…d casa in casa… ha visto nascere nostro figlio…

Lui è stato il protagonista l’altra sera…

_DSC0147

le pietanze hanno girato come un satellite attorno ad esso… serviva un dolce altrettanto all’altezza della cena…..quale miglior dolce di un babà???

A questo punto è scattata la ricerca dell’allestimento…che secondo me è tutto in una ricetta…come lo presenti è di fondamentale importanza…ho comprato delle rose e mi son lasciata ispirare…avrei voluto dei petali…tanti infiniti immensi petali ovunque…ma c’era molto vento e la fotografia non si poteva certo fare….ho aspettato gli ospiti per condividere con loro la foto…i pannelli..e anche il set…che ho lasciato scegliere a loro per coinvolgerli nel mio mondo…in quello che vivo e per renderli una volta di piu partecipi con me del mio blog…hanno scelto il giardino…il verde…la bottiglia antica di mia suocera per il rum..e i bicchierini e i piatti di mia nonna…le forchette d’argento lineari…

è stato come tornare bambini e giocare assieme…

loro che mi leggono dalla Svizzera..stavolta hanno visto come nasce un post….

_DSC0162

il dolce è proprio come lo volevo io….sontuoso ricco e barocco… elegante per una cena importante …il lucido era assolutamente perfetto…per la mia idea di lucidità di un babà…il rum non era troppo intenso…e con la chantilly si sposava a meraviglia…una goduria pura…

ci siamo divertiti e abbiamo riso facendo le foto…e ce lo siam goduto nel dopo cena…mugulando di piacere..ad ogni morso…

non mi interessa gareggiare..non mi interessa vincere..

invece mi interessano gli stimoli e la gioia nell’attuarli…e come in questo caso…il babà è stato fonte di lavoro ma anche fonte di gran divertimento e condivisione….

_DSC0158

Ringrazio una persona in particolar modo…che mi ha procurato le fragoline di bosco e mi ha aiutato nell’allestimento di un baba ingestibile e debordante…la dolce  e cara Sandra  senza di lei non sarebbe stato possibile questo splendore…lo so me lo dico da sola ma sono troppo fiera…

protagonista assoluto di una cena in una sera di maggio all’odore di rose e rum…risate e ricordi…

 

Con questa ricetta partecipo alla sfida di Maggio, la n.39 dell’ MTC CHALLENGE…

Per la ricetta ho seguito esattamente le dritte di Antonietta  del blog La trappola Golosa

Unica eccezione ho usato il mio nuovissimo KA….

Per la chantilly ho usato la proporzione di mezzo litro di crema pasticcera con 200g di panna montata non zuccherata….

BANNER

 

Dietro le quinte…..

Perdonate le inquadrature …… ho avuto difficoltà a concentrarmi e a non fare le foto mosse ….perchè ridevo….e c’è voluta tutta a gestire tre buone forchette affamate davanti a un Babà…..

_DSC0171

 

 

mi sono divertita come una pazza…

_DSC0173

 

questa la documentazione ….

_DSC0106             _DSC0112

il disastro di troppa lievitazione……..

_DSC0174

la massima goduria….intingere le dita nella chantilly….

gran cru 1992

…la bottiglia protagonista della cena …..

_DSC0177

Un brindisi a tutte voi che passerete di qua a leggermi….buon fine settimana…

 

58 commenti su “Una sera di Maggio e il mio babà dell’amicizia…..

  1. Ele ha detto:

    Bellissimo questo post Enrica. Per le immagini, splendide come sempre, per quello che hai scritto e per il dietro le quinte che, anche se solo un po’, mi ha fatto partecipare a questa importante preparazione insieme a voi. Grazie, buona giornata. Ele

  2. Marianna ha detto:

    Bellissimo il tuo racconto di amore, passione, risate, amicizia… Ero li’, che sbirciavo la preparazione del set, tiravo fuori le posate, assaggiavo di nascosto una fragolina… Mi e’ piaciuto leggerti.. Mi e’ piaciuto assaggiare con gli occhi il tuo babà .. Mi viene proprio voglia di farlo… A presto!!

  3. lalla ha detto:

    Bello non basta, intenso neanche, ricco è troppo poco. Dietro questo articolo ci sei tu e tutto quello che di grande c’è in te. Questo non è solo la ricetta di un babà ma tutto quello che una ricetta significa.
    Buon fine settimana 🙂 .

    • coccolatime ha detto:

      hai sempre capito ciò che scrivevo…come se tu mi conoscessi …da sempre…una sensazione strana Lalla….ti ho conosciuta e mi son comportata come se tu fossi parte di ‘noi ‘ da tempo…senza nessun convenevole o carineria del caso…una sensazione strana..autentica e vera…è vero…a me piace quello che la ricetta significa…non la ricetta in sè!!! hai colpito nel segno….ma a questa serata mancava una persona…e lo sai….quella eri tu…ti sei inserita benissimo fra di noi..in punta di piedi con educazione e riservatezza ma calore….e ti abbiamo ricordata…il prossimo post sarà quello di Frida…della magnetica Frida…credo che una volta di più sarai partecipe (e stavolta live) di quello che scriverò….perchè quella mostra mi ha illuminato!!!

  4. giocasorridimangia ha detto:

    Mamma mia Coccola c’è da svenire…mi gira la testa…altro che la Cardinale….Questo post e la scenografia perfetta del tuo persomale successo! Brava!

  5. Enrica, lasci senza parole😮 è tutto curato nei più piccoli particolari. … il racconto che ci trascina indietro negli anni, i piatti, le forchette, le tovaglie… e poi le foto, così reali….Il Baba’ è letteralmente STREPITOSO! con quelle roselline…. Sembra “un dipinto”😍 Sono INCANTATA!!! non puoi nn vincere! Per me sei già N°1😘

    • coccolatime ha detto:

      ahahahahha marilena sei un vero tesoro…ma forse non hai visto le altre MTC che capolavori hanno creato….ma mi son cosi divertita che non era nei miei sogni neanche lontani essere la n. 1……ma se lo sono per TE allora mi sento vincitrice in assoluto!!! GRAZIE!!!

  6. acasadisimi ha detto:

    brindo volentieri con te e a questa opera d’arte! in questi giorni tra i vari blog ne ho visti diversi di babà, ma il tuo onestamente li batte tutti! complimenti!!!!!
    Simi

    • coccolatime ha detto:

      grazie infinita della stima…ma ho puntato sull’effetto scenico visti gli altri babà del mtc….sono da delirio…stupendi e originalissimi!!!! il mio è classicissimo…..ma ti ringrazio infinitamente della tua stima ….non sai che piacere mi fa!!! ❤

  7. panelibrienuvole ha detto:

    Enrica…che meraviglia!! Questo babà bello lucido, pieno, soffice e ricco…davvero non ho parole, lo trovo bellissimo. Sarà che è um dolce che mi piace tanto ma è difficile da fare e da trovare di buona qualità…
    Davvero un dolce speciale per una serata speciale. E mi sono divertita tanto a vedere le foto “dietro le quinte” si vede che è una compagnia allegra e spensierata! 🙂 Io non lo faccio mai e invece sarebbe bello ogni tanto condividere anche questi momenti da foodblogger con gli amici…devo imparare ad essere meno solitaria! 🙂
    Un abbraccio grande!

    • coccolatime ha detto:

      oh..ma loro mi seguono dalla svizzera…mi leggono sempre e sono i tipi giusti…curiosi…intelligenti…aperti alle novità…buongustai…appassionati di fotografia (alberto) e appassionati di bon ton (patrck) con loro la scelta del set era di sicuro effetto e coinvolgimento…in effetti ho preferito aspettare loro…con una luce pessima …e fare delle foto impropabili ma farle con loro…assieme a loro…assistendo impassibile alle loro scelte…tipo la tovaglia da tè anni 60 di mia suocera che MAI avrei scelto…e che invece ci sta benissimo!!!

  8. Alberto ha detto:

    E come era buono! Quel tanto di rhum quella chantilly ricca ma delicata…. Peccato che dovevamo andare via presto la mattina dopo se no la festa sarebbe continuata con una prima colazione non solo principesca ma da Re! Per le foto devo dire che sono semplicemente stupito…. Così belle e luminose anche con un tempo che non era top….. !

    Bacioni e a presto !

    • coccolatime ha detto:

      eh no…ma farle con voi è stato il TOP…non mi sono mai divertita tanto a fotografare una ricetta!!! certo a presto….a giugno no? l’hai detto e io ci conto!!! vi aspetto con ansia!!!

  9. Be’, se questa non è una ricetta per me…! Adoro il barocco nelle sue forme artistiche e questo dolce, questo dolce è quanto di più “artisticamente barocco” tu potessi preparare! Bravissima.

  10. Claire ha detto:

    Io mi commuovo davanti ai tuoi post, un incanto 🙂

  11. stravagaria ha detto:

    Sono estasiata! E pensa che i dolci liquorosi non mi piacciono neppure ma le tue foto e la tua presentazione è folgorante. Non ho più parole, anzi sì. Avrei bisogno di saper fare foto come le tue! 🙂

    • coccolatime ha detto:

      se sapessi che luce schifosa che c’era…quasi buio….è che il bagliore e la lucentezza del baba hanno avuto la meglio !!! grazie mille dei tuoi splendidi complimenti!

  12. immacennamo ha detto:

    Sono incantata, non solo dal babà 🙂 ma da tutto 🙂

  13. salentinaincucina ha detto:

    Sei troppo brava!!!!! Il tuo babà è semplicemente perfetto!!!!!!!!!!!!!!!
    Serena

  14. Ma complimenti, che meraviglia, che eleganza, davvero splendido e invitante, presentato molto finemente con quelle belle rose! Adoro la presentazione, allestire il set,le luci, ecc..ma alla fine non ho mai tempo, non ho una gran macchina fotografica, e spesso in casa c’è poca luce, mi godo le tue che son sempre superbe, baci!

    • coccolatime ha detto:

      anche io ho sempre cosi poco tempo che uso pochissimo tutto!!! mi piacerebbe dedicarmi con più cura alle fotografie …sfrutto il mio piccolo giardino e i fiorellini del terrazzo….quelli fanno la differenza!!!! baci a te!!!

  15. la Greg ha detto:

    cara Coccola una poesia la storia, l’ambientazione, il viso birichino di Sergio ed il tuo babà…lo stampo è favoloso e solo un dolce così sontuoso poteva accogliere…magari una sera ci siederemo anche noi al tuo tavolo e ci sentiremo trattati con re
    un abbraccio grande!

    • coccolatime ha detto:

      non esagerare…eh!!! è che questo dolce è assolutamente regale……sia per gli ingredienti che per come si presenta….non è una crostata …che per altro adoro!!! e la serata richiedeva un dolce importante…e poi sai delle volte è l’atmosfera che si crea che ti fa sembrare tutto bello e piacevole…quando stai bene ti senti un re!!

  16. sabrina ha detto:

    Mi sono divertita da matti a leggerti! Foto stupende, e un babà da premio!

  17. Francesca P. ha detto:

    Le foto finali sono fantastiche, è la cucina-verità che amo, con l’elemento umano e a sorpresa che fa la differenza e fa nascere un sorriso! 🙂 Vedo che anche tu tra le righe hai nominato un film… e che film!
    Sei stata bravissima a fare il babà, è alto alto e soffice! E’ un dolce che ho sempre visto “difficile”, non alla mia portata… ma più lo vedo apparire sui blog e più mi viene la voglia di tentare!
    ps: divertimento e condivisione, il segreto è tutto lì…

    • coccolatime ha detto:

      ma certo che ti riuscirà….segui alla lettera le istruzioni di Antonietta ….ci sono anche per i babà piccoli….oppure sul blog di Elisa che li ha fatti per la prima volta seguendo le istruzioni alla lettera e usando il KA come me del resto….gurda il risultato è sorprendente sarai fiera di te!!!

  18. alessandra ha detto:

    Ma sei straordinaria!!! Ma siamo noi, che ci divertiremo un mondo, con te! Bellissima presentazione, ma anche bellissima realizzazione e,come sempre,il condimento migliore sono le atmosfere tutte intorno: e quello che vedo dalle fotografie, rimanda davvero una gran bello spirito. Brava!

    • coccolatime ha detto:

      quello assolutamente SI:….l’allegria di una tavola ….gli amici giusti…..quelli vecchi …quelli di un tempo…..quelli con cui hai condiviso i momenti belli…i momenti brutti…quelli tristi quelli allegri…gioiosi…emozionanti e pesanti….grazie davvero di tutto!!!

  19. Antonietta ha detto:

    Sontuoso ricco e barocco come sei riuscita a presentarlo tu, impreziosendolo con la raffinatezza delle rose e la bontà delle fragoline.
    Non ti interessa gareggiare, non ti interessa vincere, ma a noi interessano questi contributi, preziosi per l’MTC.

    • coccolatime ha detto:

      Antonietta cara era impossibile non venisse cosi seguendo alla lettera le tue dritte!!! spettacolari!!!grazie infinite!!!e grazie anche per la dritta dello stampo ricordi su fb???

  20. elisa ha detto:

    sempre bravissima tu!
    in quello che fai, in come lo fai, come lo racconti… la passione, l’amore per tutto!
    sei una forza!!!
    quel babà è proprio un tripudio… svettante, ricco, goloso…
    le foto del dietro le quinte la dicono tutta!
    sono stupende!!!!

    • coccolatime ha detto:

      guarda mi son cosi divertita ed è stata una cosi splendida serata…..senza dire nulla e parlando di tutto….come succede fra veri e autentici amici di anni e anni…..condividendo gli stessi interessi….finendo una frase mentre l’altro la inizia…stare bene anche in silenzio….mio figlio è tornato prima dall’allenamento e non è uscito con la sua ragazza per godersi la serata ….e questo la dice tutta…grazie elisa….credi sempre in me e questo mi rende orgogliosa!

  21. Ros ha detto:

    Un fantastico post, le foto con gli amici, la loro partecipazione, la superba bottiglia di vino che avete degustato e il tuo splendido dolce. La tua eleganza salta fuori in ogni dettaglio, lo sai? La scelta delle stoviglie, ad esempio…o pensare alle rose per la decorazione. Ti faccio i complimenti per tutto questo e ti abbraccio forte

    • coccolatime ha detto:

      cara ros sei smpre cosi carina con me…non so se me lo merito ma mi fa felice leggerti …e mi rende felice quel che mi scrivi e alluuuuraaaaaaaaaaaaaaaaa evviva GRAZIE INFINITE mi prendo tutto tutto quel che mi dici e me lo scrivo sul cuore!!! GRAZIE

  22. Questo post mi ha incantata! Il tuo baba’ e’ stupendo, old fashion nel senso proprio nostalgico del termine, mi ha stregata! E poi le immagini del dietro le quinte dicono piu’ di mille parole! Complimenti! ❤

  23. Lieta ha detto:

    Bravissima!!! Viene la voglia di intingere le dita anche a me :)))

  24. Ma che meraviglia….lo avevo perso tra tutti i babà dell’MTC. Bellissima foto, complimenti per la vittoria!

  25. Enrica auguri anche qui!!! Foto stupende, ma il merito è anche al arrangiamento e la composizione; la crema all’interno è stata una bomba! Congratulazioni ♥

    • coccolatime ha detto:

      benvenuta …piacere di conoscerti! ASSOLUTAMENTE d’accordo con te!!! credo che nel blog come nella vita i dettagli e il quadro d’insieme siano fondamentali! e questo primo premio ne è la prova!

  26. […] lontananza vedo Alberto e Patrick (li avete conosciuti qua e qua) che mi salutano …e subito dopo  davanti all’entrata…un appuntamento al quale […]

  27. […] lontananza vedo Alberto e Patrick (li avete conosciuti qua e qua) che mi salutano …e subito dopo  davanti all’entrata…un appuntamento al quale […]

  28. […] benissimo, seguendo alla lettera tutti i consigli di Antonietta e le dritte della mia amica Enrica che si era già cimentata […]

  29. […] ancora la sua pazienza nella sfida di MTC  39 del baba…grazie ai suoi consigli il mio babà  fu un trionfo dei sensi e del […]

  30. […] Questa è l’occasione per provare…stavolta non ho sfogliato libri e libri come mio solito…stavolta mi son fidata della ricetta magica di Antonietta, della sua maestria e della sua capacità….con lei mi fido…PUNTO! Esattamente come mi è successo per la sfida del babà… […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...