Il richiamo di un risotto alla lavanda…

Oggi magicamente giornata stupenda…un sole caldo entra dalle finestre…giornata del mercato contadino…cipolle e carote di prima qualità…raccolgo la lavanda dal mio giardino…delle vespe ronzano felici e per niente fastidiose…

cipolla 1

 

Se non ricomincio a postare non lo faccio più…so che aspettate notizie dal mio recente viaggio ‘ammericano’…ma sono fagocitata da cene e ritrovi di inizio ferie…di inizio mare…di cose belle e goderecce…è come se le mie ferie magicamente si stessero allungando…piacevolmente …e in modo intenso…

campo

 

Sapete bene che ci vuol tempo..per ritrovarsi nelle foto (sinceramente non ho esagerato)….catalogarle…un minimo di post produzione…organizzare dei post che possano tornare utili a chi li legge…scrivere notizie certe…andare a rispolverare la guida..i libri..gli appunti presi…stampare alcuni approfondimenti….renderli sintetici (l’è durissima per me…che di sintetico ho ben poco)….quindi promesso arriveranno notizie dall’America…e anticipo che il primo post parlerà…TADADAAAAAAAAAAaaaaaaaaa..degli AMISH!!! della contea di Lancaster…

11111111111

Ma un risotto alla lavanda mi ha richiamata a voi…la ricetta è della cara Maria Chiara ..l’ho stressata oltre misura…

 

 

ape

 

volevo una ricetta micidiale di un risotto alla lavanda…io amo i risotti….li adoro…è il mio comfort food per eccellenza..lo volevo alla lavanda perchè avevo una promessa in sospeso…con Francesca

 

sale

 

 

 

sale 1

 

un grande piccolo pensiero natalizio …un sale alla lavanda…speciale creato con le sue mani …per me..mi ha intenerita oltremisura e volevo dedicarle una ricetta speciale…ho assemblato quel che più adoro per questa ricetta..emozioni..pensieri……complicità amiche della blogsfera ..e amiche reali che stasera avrò il piacere di avere alla mia tavola…che manco a dirsi avrà l’odore …il colore e il sapore della lavanda…

rocchetto

 

 

rocchetto 6

 

 

lavanda 8

 

 

preparo il brodo….e mi anticipo per la cena di stasera….voglio sbrigarmi …il mare mi aspetta…

 

risotto

Risotto alla lavanda

Ingredienti

Per il brodo

una cipolla

una carota

rosmarino un rametto

lavanda due rametti freschi

sale (io aromatizzato alla lavanda)

Preparazione

Olio e cipolla tritata finemente. Fare imbiondire e unire il riso. Farlo tostare. Sfumare con del vino bianco e lasciarlo evaporare. Aggiungere il brodo vegetale un pochino alla volta.

Qualche minuto prima della fine della cottura aggiungere della lavanda essiccata, aggiustare di sale, macinare del pepe fresco e aggiungere 80 gr di pecorino , 30 gr di parmigiano e mantecare con 30 gr di burro salato. Qualche fiore fresco per guarnire insieme ad un rametto di rosmarino.

Et voilà….il gioco è fatto!!!! semplice colorato e soprattutto aromatizzato ….

risottino 1

Da rifare assolutamente…..delicatissimo l’aroma della lavanda..che c’era ma si sentiva come un retrogusto finale…

sale+risotto

Provatela e fatemi sapere…

30 commenti su “Il richiamo di un risotto alla lavanda…

  1. stravagaria ha detto:

    Sul tuo blog si respira un’aria di benessere che mi fa venir voglia di venire a vedere dove abiti. Tranquilla non sono una stalker 🙂 foto bellissime, ricetta che invoglia, promessa di risate e convivialità.

  2. Semplice, colorato, aromatizzato… ma anche un risotto pieno di calore, di sentimento e di dolcezza. Perfetto.

  3. la Greg ha detto:

    Bentornata! Adoro la lavanda a piccole dosi ma dalle tue parole questo risottino deve essere delicato…

    Lo sai vero che ho cambiato ‘casa’ e che non mi trovi più bel reader di wordpress?

    Un abbraccio e buona domenica
    (Aspettando il post sugli amish)

    • coccolatime ha detto:

      oddio ma che bella che sei sulla foto nuova???? macchè….non sapevo ti avessi cambiato indirizzo…ti cerco stanne certa….la tua ricettina ultima mi intriga mucho…quelle albicocchine mi dicono assaggiami assaggiami!!! arriva arriva ….stanne certa!

  4. carlaeffe72 ha detto:

    Io stravedo per l’uso della lavanda in cucina e l’ho sempre pensata nei dolci ma a vederla nel risotto mi vien voglia di testarla!! ^__^ bacioo

  5. Elisa ha detto:

    E certo che lo rifaccio!!!! Contaci!!!
    So bene quanto avrai coccolato la tua amica a cena!!!!!
    Ciaoooo

    • coccolatime ha detto:

      tesoro grande….lo sai il piacere immenso che provo a coccolare le persone alla mia tavola…lo facco cosi volentieri che solo tu puoi capire davvero perchè sei uguale a me….piena di piccoli pensieri per le persone alle quali tieni!! fammi sapere che ne pensi!

  6. Francesca P. ha detto:

    E’ come essermi accomodata alla tua tavola, gustando un piatto che mi ricorda posti bellissimi, cullata da odori e ricordi di cui non potrei fare a mano… metto ciò che amo nelle cose che faccio, anche in una piccola bustina, o in un piccolo pensiero preparato con sincerità, lo sai… perchè con il cibo ci si sente vicine, si tiene viva la memoria, si coccolano dialoghi e si mangia pure un po’ col cuore…
    (questo risotto dovrai prepararmelo, prima o poi!)
    😉

    • coccolatime ha detto:

      hai avuto la stessa idea di mio marito…che mi ha suggerito una foto delle tante foto della Provenza….ma questo post era per te…bypassato da Maria Chiara che mi aveva assicurato una ricetta micidiale sul risotto alla lavanda..adatto al tuo sale….ma manca ancora il sale aromatizzato all’arancia..mica l’ho dimenticato…arriverà anche quello….con cura e il tempo dovuto ..una ricetta che parlerà delle tue mani che pestano il sale per me..per noi..per la tavola di casa mia….c’eri anche tu…e anche maria chiara…è indubbio!!!
      le foto della lavanda…con una luce particolare…sono stata davvero ispirata dal suo colore….dal suo profumo dalla natura…dalla tavola che manco a dirlo era ovviamente in gradazione lavanda!!

  7. Marianna ha detto:

    Ciao Enrica!!! Che piacere “rileggerti”…!!! Io che amo oltremisura il profumo dei fiori nei dolci, apprezzo moltissimo questa ricetta… La lavanda del mio giardino ha una nuova occasione ora!!! A presto e complimenti per le tue foto che trovo sempre davvero bellissime!!!

    • coccolatime ha detto:

      c’era una luce stupenda….e le ho dedicate a voi che mi leggete….per farvi partecipe di quello che provavo davanti a qusto spettacolo…insetti…sole…amicizia…profumo…e una nuova ricetta che mi aspettava…ho un pò osato..una nuova ricetta per una cena non si fa…ma avevo persone di confidenza…non mi sarei certo mortificata …e volevo farla i diretta con voi…grazie al sale di Francesca…..e alla ricetta di M. Chiara….un bacio grande Marianna!

  8. Una sola parola: MERAVIGLIOSO!

  9. Che meraviglia… mi sembra di sentirne il profumo fin qui… un sogno! Adoro i risotti e questo è da provare!!
    Buona settimana
    Manu

  10. foodlovecouture ha detto:

    Che delizia, immagino un risottino cremoso, delicato e profumato..

  11. Ros ha detto:

    Una ricetta raffinatissima, cara Enrica. La tua eleganza vien fuori sempre…le tue amiche saranno felici. Ti ho seguita su Fb durante il tuo giro negli Stati Uniti ma attendo con ansia il tuo prossimo post!! Un bacione

  12. an lullaby ha detto:

    Spettacolare Enrica! LE tue foto sono sempre più belle, ti faccio i miei complimenti, sono rimasta incantata *_* Dovrei passare più spesso a trovarti 🙂 Un abbraccio

    • coccolatime ha detto:

      anche io mi rammarico spesso leggendoti su fb…ma il tempo spesso è davvero tiranno…ed un blog e le amiche blogger è davvero un delirio seguire tutto tutto….non sai quanto mi perdo…ma nun jela fo…arranco….ma ti ho sempre presente!!!!anche io un bacio grande An

  13. panelibrienuvole ha detto:

    Bentornata! 🙂
    Adoro la lavanda per il suo colore delicato e originale e per il profumo intenso. Ho provato a farne delle madeleine lo scorso anno ma ricorderai che avevo un po’ esagerato con le dosi e non mi ero proprio soddisfatta…il sapore era troppo persistente. Poi non mi sono più cimentata, con mio rammarico. Ma da come descrivi questo risotto devi proprio aver trovato la giusta dose…un sapore delicato che si sente solo alla fine… Per me, che trovo la lavanda così romantica, rimane “un sogno di risotto”.
    Un abbraccio,
    Alice

    • coccolatime ha detto:

      tempo fa feci anche la torta di lavanda….OTTIMA…hai ragione il rischio di mettere come ingrediente la lavanda o la rosa è quello di far diventare troppo forte il loro sapore e sembrare di assaporare una saponetta…ma se assaggi spesso …il rischio lo corri meno!!! almeno io faccio cosi…ad esempio nel brodo vegetale ho tolto subito la lavanda sentivo un odore fortissimo…lasciando il brodo vegetale tutto il pomeriggio rischiavo di far diventare una brodaglia lavandosa!!! il mio consoglio è di usarlo con parsimonia ma decisa…..ahahhahhahha è na parola AHAHHAH sono stata chiarissima eh??? comunque tu assaggia e magari aumenta il formaggio nella mantecatura se ti sembra troppo persistente! aspetto news di prova !!

  14. […] Ma volevo la lavanda nella mia ricetta…..ero ispirata da Lei… io amo la lavanda..il suo profumo i suoi colori e la amo ancora di piu nella cucina…basta saperla dosare e diventa un piatto delizioso… […]

  15. […] frittate nelle torte salate. Le infiorescenze delle erbe : timo, lavanda, rosmarino rallegrano molti primi , secondi ma assolutamente anche  dolci […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...