Quadrotti tosco-giapponesi con ripieno di mortadella di Prato

  La mia  proposta per il contest #eatprato sono i Quadrotti tosco-giapponesi con ripieno di mortadella di Prato . 

L’ispirazione mi è stata donata da uno chef emergente che adoro MASAKA KURODA. Avevo già scritto di lui in questo articolo qui.

Ho rielaborato alcune sue idee e spunti ed ho creato questo piatto dal sapore orientale e pungente.

Ho scelto di utilizzare come ingredienti la FARINA O e la  MORTADELLA DI PRATO (regina incontrastata del piatto). Ho giocato con i diversi sapori per accostarli in maniera armonica.

1

QUADROTTI TOSCO-GIAPPONESI CON RIPIENO DI MORTADELLA DI PRATO

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Per la pasta:

250  g di farina 0

1 uovo

olio extra vergine di oliva 2 cucchiai

un pizzico di sale

Per il ripieno:

Mortadella di Prato

Parmigiano Reggiano DOP

1 tuorlo

sale

pepe

buccia di mezzo limone (per dare un sapore fresco)

mezzo cucchiaino da caffè di salsa di soia

un cucchiaio di panna (per amalgamare il composto)

Per il BRODO:

carota, sedano, cipolla toscana, 3 grossi pomodori maturi

sale

zucchero

salsa di soia

4

PROCEDIMENTO

La particolarità di questo brodo è la sua cottura lenta .

I passaggi da effettuare sono 3:

  1. In una casseruola inserire il pomodoro (medio), la cipolla lucchese con la buccia, una piccola carota e un gambo di sedano e 1 litro di acqua.
  2. Utilizzare il brodo per una seconda cottura con SOLO pomodoro e cipolla
  3. Utilizzare il brodo per una terza cottura con SOLO POMODORO

A questo punto il vostro brodo avrà assunto un colore scuro e limpido al tempo stesso.

Aggiungere sale e e una punta di zucchero.

Per la pasta:

Disporre a fontana la farina, unite l’uovo, 2 cucchiai di olio evo toscano, un pizzico di sale e lavorate la pasta fino ad ottenere una palla liscia e omogenea. Avvolgetela nella pellicola e fatela riposare per un’ora.

Per il ripieno:

Mettere la mortadella su un tagliere e tagliarla a mano . Dopodichè inserire gli altri ingredienti nel KA e amalgamarli fra loro. Aggiungere del  timo limone fresco.

Per il quadrotto:

Stendere la pasta sottile in modo da ottenere dei rettangoli di 40 x 5 cm.

Con l’aiuto di una tasca da pasticciere distribuite le palline di ripieno su una striscia di pasta e copritele con un’altra striscia. Con uno stampo quadrato (3,5 x 3,5 cm) ricavate  piccoli quadrati e sigillateli in modo da non lasciare entrare aria intorno al ripieno.

Aggiungere i quadrotti al brodo.

3

PIATTO FINALE

Aggiungere al piatto finale delle minuscole foglie e fiorellini di timo limone, dell’erba cipollina e dei fiori (perfetti quelli di acetosella che donano un sapore acido al piatto ) eduli che donano colore e freschezza al piatto.

2

Con questa ricetta partecipo al  food contest organizzato da #eatprato con altre blogger

13245382_240900286268087_1559220360808202398_n-300x300

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...