Madeleines alla lavanda #seguilestagioni

Adoro utilizzare i fiori in cucina non solo come guarnizioni, ma anche come ingredienti caratterizzanti. I petali di rose e nasturzie sono squisiti nelle misticanze, i fiori di borragine nei ravioli, nelle frittate nelle torte salate. Le infiorescenze delle erbe : timo, lavanda, rosmarino rallegrano molti primi , secondi ma assolutamente anche  dolci .

1

I sapori  non si  dimenticano..la lavanda è uno di quei sapori/odori  che ti si imprimono nella memoria sensoriale…in fondo il cibo è un modo per conoscersi…per capire chi siamo..e quando mangiamo non siamo mai soli…io non mi sento mai sola..alla mia tavola ci sono tutti i sapori dei miei cari… nel semplice gesto del cucinare e poi di mangiare stiamo creando e continuando le storie che costituiscono le nostre vite

3


Morirò, e non riesco a ricordare un sapore che mi frulla nel cuore. So che quel sapore è la verità prima ed ultima di tutta la mia vita, e possiede la chiave di un cuore che da allora ho messo a tacere. So che è un sapore dell’infanzia o dell’adolescenza, una pietanza primordiale e sublime che precede qualsiasi vocazione critica, qualsiasi desiderio e pretesa di parlare del mio piacere di mangiare. Un sapore dimenticato, annidato nel più profondo di me stesso che, alle soglie della morte, si manifesta come l’unica verità che in vita mia sia stata detta o messa in pratica. Lo cerco, e non lo trovo                                                                                                              (Estasi Culinarie, Muriel Barbery)

 

2

 

 

Per questa ricetta delicata e squisita ho utilizzato dello zucchero aromatizzato alla lavanda.

 

Basta prendere un mazzetto di fiori di lavanda, eliminare gli steli e mescolare i petali con dello zucchero, lasciando poi il tutto in infusione dentro ad un barattolo di vetro per 2-3 giorni.
Passate poi lo zucchero al setaccio per eliminare i fiori…sentirete che profumo!!!
6
Inoltre ho profumato i miei morbidi biscottini con dell’olio essenziale alla lavanda specifico per alimenti che ho acquistato in farmacia, ma lo potete trovare  anche in erboristeria. Oppure potreste anche acquistare in erboristeria dei fiori essiccati o se avete un giardino o dei vasi di lavanda li potete usare anche freschi . Mettete un cucchiaio abbondante di fiori in infusione nell’olio e lasciate per qualche giorno. Dopodichè filtrate i fiori.
4 

Ingredienti per uno stampo da 12 madeleins:

60 gr di farina di riso

60 gr di fecola di patate

mezzo cucchiaino di lievito per dolci

60 gr di zucchero alla lavanda (vedi sopra)

2 uova

70 gr di olio di riso

olio alla lavanda 6 gocce

un piccolo pizzico di sale

 

5

 

Procedimento

Lavorare con una frusta le uova con lo zucchero, aggiungere l’olio con l’aroma e le farine setacciate, il lievito e il sale. Lasciate riposare in frigo per una notte. Con un cucchiaio riempire lo stampo da madaleins fino 3 mm dal bordo. Cuocere in forno caldo per 5 minuti a 200° e poi 5 minuti a 180°.

Lasciar raffreddare nello stampo per qualche minuto.

­

­

LA LISTA DELLA SPESA DI LUGLIO #seguilestagioni

(a cura di Antonella Manfredi)
13559095_1622247181421869_292980446447243969_o
­

 

PARTECIPANO CON ME

♥ LE PASSIONI DI ANTONELLA
♥ LA GALLINA ROSITA
♥ PENSIERI E PASTICCI
♥ LULLABY FOODPROPS
♥ GIARDINOTE
♥ SENTO I POLLICI CHE PRUDONO
♥ LISMARY’S COTTAGE
♥ ULTIMISSIME DAL FORNO
♥ DUE BIONDE IN CUCINA
♥ VITA DA FATA IGNORANTE
♥ COSCINA DI POLLO
♥ ALISE HOME SHABBY CHIC
♥ LA MIA CASA NEL VENTO
♥ S&V A COLAZIONE

­
Potete trovare tutti i post (e tanto altro ancora) sulla nostra pagina facebook:

7 commenti su “Madeleines alla lavanda #seguilestagioni

  1. milesweetdiary ha detto:

    COme è delicato questo articolo e le foto. Mi vien voglia di sedermi sul divano, prendere una madeleine e mangiarla ad occhi chiusi assoporando anche con il naso.

  2. Lisu ha detto:

    adoro la lavanda…e le madeleins..devo trovare uno stampo per farle..grazie proverò la tua ricetta..mi piace tanto la tua visione della cucina..condivido molto il tuo pensiero
    baci
    Lisu

  3. Antonella M. ha detto:

    …mi piace “a tavola non siamo mai soli”…hai proprio ragione, non lo siamo…
    Foto stupende come sempre.
    A.

  4. S&V a colazione ha detto:

    Lavanda. Questa primavera mi sono lasciata tentare da una nuova varietà che ho aggiunto ai cespugli del giardino, immaginando una nuvola viola di fiori e profumi. Il passo successivo è provare il tuo zucchero aromatizzato!
    V.

  5. Simo ha detto:

    Adoro la lavanda ed anni fa ho fatto anche io lo zucchero aromatizzato sai?!
    Purtroppo però in casa mia sono molto sofistici e non lo apprezzarono molto, uffi!
    Che meraviglia, cosa darei per averne una a colazione…proprio ora!
    Un grande abbraccio

  6. Maria ha detto:

    Siamo molto vicine questo mese,abbiamo scelto entrambe la lavanda ^_^ Mi piace vederla abbinata a dei dolci così buoni..le petite madeleine di Proust ❤

    Mariù

  7. Adrialisa ha detto:

    Bellissime le tue foto e devono essere ottime le madeleines. Io non le ho mai fatte e ho sempre in nota anche quelle di Anna. Prima o poi le faccio entrambe. Anch’io a tavola non mi sento mai sola ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...