Gelato alla crema con le more….secondo Csaba

 

Esistono periodi nella vita più duri di altri… esistono periodi della vita dove trovare momenti di piacere diventa fondamentale per il proprio equilibrio… ricordo benissimo come se fosse ieri… marzo 2010… mio padre in ospedale… un vortice di decisioni da prendere veloci e vitali… come spesso succede con un genitore anziano… lavoro… famiglia… e ospedale…

La sera a casa… era il momento che ricordo con più serenità… era il momento dove io esistevo… e mi coccolavo con cremine di verdure calde che mi scaldavano l’anima e il cuore… era il periodo delle trasmissioni di Csaba… con le sue musiche …le sue mani…le sue ricettine per volersi bene… le sue apparecchiature…le stoffe delle tovaglie perfettamente stirate… piatti e bicchieri abbinati… e fiori… fiori che coloravano i sogni…

5

Da quel periodo della mia vita Csaba mi ha accompagnata… con i suoi libri… le sue riviste… le sue trasmissioni… non l’ho mai più lasciata…le sue ricette sono adorabilmente fattibili…spiegate in modo chiaro… e soprattutto hanno sempre un tocco per presentarle in modo inedito e particolare… proprio come piace a me… rendere straordinario l’ordinario…

I suoi libri sono pieni di post it…un pochino sciupati e sicuramente macchiati …mentre cucino li sfoglio …qualche tocco di farina… delle gocce di caffè o pomodoro… qua e là… segni idelebili di cene con amici… di gioia in famiglia… di momenti della mia vita felici…

1

Questa ricetta è tratta dal suo ultimo libro ‘Around Florence’… dove le ricette della mia Toscana sono spesso rivisitate per renderle più pratiche e fattibili per noi donne che lavoriamo e che abbiamo poco tempo a disposizione… le foto sono come sempre stupende… scattate da Stefano Scatà… natura… stagioni che scorrono…  ricette della tradizione… colori della mia terra…

2

Questo gelato è la fine del mondo…come tutti i gelati preparati in casa con ingredienti freschi e genuini…mai assaggiato un gelato cosi delizioso….sul serio…ovviamente gusto personale!!!

Gelato alla crema con le more

Per 500 ml di gelato

250 ml di latte crudo

250 ml di panna liquida fresca

1 cucchiaino di estratto di vaniglia mio

4 tuorli di uova del contadino

125 gr di zucchero di barbabietola grezzo

more (delle colline vicino casa)

2 cucchiai di zucchero a velo

Metti il latte e la panna in una casseruola e scaldali assieme su fiamma bassa, senza farli bollire. Togli dal fuoco, aggiungi l’estratto di vaniglia e lascia intiepidire. Nel frattempo metti i tuorli e lo zucchero in una ciotola ampia e montali con un frullino elettrico sino a che saranno gonfi e spumosi. Aggiungi il latte, lasciandolo cadere a filo, frullando pianissimo.

Rimetti la crema nella casseruola e sistemala sul fuoco a fiamma bassa. Lascia cuocere 7-8 minuti, mescolando sempre, sino a che si addenserà -fai attenzione a non farla bollire (a me non son bastati 7-8 minuti …).

Togli dal fuoco, lascia raffreddare bene e poi metti la crema nella gelatiera. Azionala per 30 minuti e conserva il gelato in freezer.

Al momento di servire, prepara le coppette tirando fuori il gelato 15 minuti prima dal freezer, distribuendolo a cucchiaiate e coprendolo con frutta a piacere e un pò di zucchero a velo.

3

Con questa ricetta partecipo al contest della cara amica Betulla : “Una Ricetta dal mio Libro di Cucina Preferito” 

Banner2Betulla contest