Potage parmentier …a modo mio

La ricetta di oggi è tratta da: “Mastering the art of French Cooking”…ma più che una ricetta di Julia Child oserei dire che è un classico francese..passando dalla ‘ vichyssoise’ (sempre a base di patate e porri, ma servita fredda) e da Ratatouille e la sua zuppa ad

600full-ratatouille-screenshot

Anthony Bourdain  nel suo  Kitchen Confidential…a Csaba nel suo Bon Marchè …

no dico due soli ingredienti e così tanto seguito….ci sarà un perchè…

Anche perchè ‘semplice’ non è sinonimo di ‘facile’ (cit. di J. Powell nel suo Julie & Julia riferendosi al suo Potage Parmentier)

ok7

Il ‘segreto’   sta sicuramente  nella qualità delle materie prime …le migliori…il brodo di carne appena tiepido, le patate migliori della zona e i porri del contadino…

0k9

Una delle bontà più semplici e confortanti…una vellutata cremosa e per niente dietetica…l’inventore fu un certo PARMENTIER, un  agronomo, igienista e nutrizionista francese..

E’ grazie a lui che si diffuse la patata, guardata con sospetto fino ad allora.

ok8

Collaborò alla corte di Luigi XVI e riuscì a far comprendere che non solo la patata era buona…economica e versatile, ma poteva, in caso di carestia, costituire un valido aiuto per la popolazione, visto che la sua coltivazione non richiedeva  particolari cure ..

Trascinò ben presto con il suo entusiasmo anche i sovrani: fiori di patata presero ad adornare anche il cappellino della regina e delle sue dame di corte!

ok1

Questa ricetta si presta a modifiche personali…ognuno può personalizzarla come meglio crede, si può rendere più dietetica anche con la modifica fra latte e panna, ma io credo che le ricette debbano essere mantenute così come sono…mangiarne meno ed assaporare la vera essenza di un classico francese …una carezza per l’anima in queste sere di autunno inoltrato…

ok6

 

 Ingredienti

Per 4 persone:

Ingredienti:
3 porri
500 gr di patate della Garfagnana
1 lt di brodo vegetale (la ricetta originale prevede quello di pollo)
50 ml di panna fresca

30 gr di burro salato francese
pepe
sale

ok2

Variazioni Personali:

40 g di Semi di sesamo neri

sale e pepe

100 g di coriandoli di bacon

due fette di pane di farro integrale

ok5

Preparazione

Pelare le patate e tagliarle a cubetti, mondare i porri tenendo le parti bianche e verdi tenere riducendo il tutto a listarelle. Versare i porri in una capiente pentola e farli rosolare con una noce di burro per qualche minuto, aggiungere le patate e coprirle con il brodo, cuocere per circa 20 minuti. Frullare le verdure (Julia li schiacciava con la forchetta) fino ad ottenere una consistenza vellutata, versare  la panna ed aggiustare di sale. Servire a piacere accompagnata da crostini di pane integrale , una manciata di coriandoli di pancetta  ed un pizzico di semi di sesamo neri croccanti.

Come direbbe Julia… Bon Appetit!

ok4

©