Copenhagen e la cucina New Nordic

Copenaghen…un fine settimana lungo a inizio Dicembre….ed il sogno di rivederla si è avverato….

 

DSC_2903

Io ho una fissazione per i  Paesi del Nord, il design, la cultura, il cibo, lo stile essenziale…i colori…e  la loro qualita’ della vita ….

 

DSC_2638

 

DSC_3143

DSC_2635

 

 

Copenhagen, piu’ piccola di Firenze ma se penso al traffico fiorentino, direi che la capitale danese non ha 500.000 abitanti ma soli 50.000…. mezzi pubblici comodissimi, tantissime bici e piste ciclabili ovunque, anche sopraelevate…

 

DSC_3640ok

 

Insomma un piccolo regno d’altri tempi con gente cordiale e “lenta”…. una Casa Reale amata dal popolo che regna da piu’ di 1000 anni… sembra una favola… Un Paese che ha anche conquistato per brevi periodi l’Inghilterra, oltre a guidare gli altri Paesi Scandinavi per un periodo di 150 anni nel medioevo…

 

 

DSC_3351

Tra un giro in battello e le ceramiche Royal Copenhagen,  tra un museo tradizionale e negozi di  design nordico, non ci siamo persi l’occasione di testare la nuova cucina danese o meglio definita “New Nordic” da quando nell’agosto del  2003 dei pazzi visionari come Rene Redzepi e Claus Meyer decisero di fare un giro per i Paesi del Nord per cercare prodotti e fornitori locali al fine di sviluppare una cucina nordica  basata su prodotti locali e di stagione.

DSC_2773

 

Ecco come e’ nato il famoso NOMA, acronimo di NOrdisk MAd, ossia cibo del nord, basato sul decalogo  della nuova cucina nordica stilato da Claus Meyer dopo il famoso tour sopracitato di 17 giorni fra Islanda, Far Oer, Groenlandia alla ricerca di materie prime e fornitori…

DSC_2714

 

DSC_2770

Dal Noma, gia’ premiato ristorante migliore del mondo per diversi anni,  sono usciti decine di chef che hanno aperto altri locali e cosi la cucina New Nordic e’ diventata famosa anche al di fuori della Danimarca.

DSC_2661

DSC_3141

 

 

Purtroppo non siamo riusciti a mangiare al Noma, seppur avevamo prenotato piu’ di un mese prima…. e restando in lista di attesa nessun posto si e’ liberato.

 

DSC_3547

Abbiamo pero’ provato alcuni dei ristoranti che al Noma si ispirano come il Radio o l’Host, e anche altri meno noti e forse piu’ tradizionali ma oramai influenzati da questa Novelle Cusine in salsa nordica…

DSC_3725

Abbiamo degustato combinazioni di radici e aromi locali insieme a pesci e carni del Nord che mai avreste detto potevano avere un senso. Ciascun piatto sempre accompagnato da eccellenti vini francesi, italiani o spagnoli…. Insomma a parte qualche scivolone, devo dire che generalmente siamo rimasti stupefatti dalla armonia dei sapori e degli aromi che i piatti sprigionavano

DSC_3781

Vi cito soltanto un paio di esempi come l’accostamento di salmone, pere e salsefia, o un dessert a base di latticello, meringa e sedano rapa, inaffiato con un poderoso Sauternes

DSC_3047

Il tutto con una coreografia dei piatti ineccepibile e in locali arredati in legno e nero con luci basse e mirate sui tavoli

DSC_3693

Copenhagen…. una luce magica…mele e bulbi freschi….atmosfera unica natalizia….candele e musica nelle strade…bracieri ardenti che riscaldavano l’anima

DSC_2646

DSC_2644

 

 

Questo è il miglior modo di passare il primo dell’anno….ricordare l’ultimo viaggio e preparare il mio trolley per il prossimo…stasera partiamo per Vienna con i nostri amici storici…presto vi racconterò..BUON 2016 a coloro che mi leggeranno…un abbraccio enorme…

3 commenti su “Copenhagen e la cucina New Nordic

  1. cucinaincontroluce ha detto:

    Incantata dal post, che sono tornata con calma a rileggermi, e dalla cucina nordica, che amo moltissimo! Copenhagen l’ho vista nel 2000, non al meglio delle sue potenzialità e con un po’ di delusione, eppure mi ha affascinata e conti di ritornarci quanto prima. Grazie per questo bel reportage e per le foto strepitose!
    Un caro saluto 🙂

  2. Elli ha detto:

    Anche io adoro in nord ed il suo cibo, lo stile di vita ed anche la letteratura che sa neve e ghiaccio. La Danimarca mi è piaciuta moltissimo, come pure la Norvegia. Vienna invece non mi ha fatto innamorare, chissà… Buon viaggio e felice 2016

  3. Giovanna ha detto:

    Enrica, le immagini sono magnifiche. Se questo fosse un libro lo comprerei all’istante. Hai reso in modo incredibile l’atmosfera di questi luoghi. Ma quanto sei bravaaaa????? :-)))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...