Un piacere semplice…per #SEGUILESTAGIONI di NOVEMBRE

Può esserci un piacere più semplice e puro di quello che ti dà una forma di pane appena sfornato? Il profumo dona vita alla casa. Può esserci uno sfizio più allettante dei cracker appena sfornati? I cracker farciti possono trasformarsi in un toast per l’aperitivo; fatti a pezzetti diventano crostini per la zuppa; sgranocchiati sono piccole foglie leggere, croccanti e gustose per tutte le occasioni….Ma il meglio lo danno spalmati di burro fresco!

2

CRACKER
Ingredienti
  • 200 gr di farina semiintegrale
  • 100 gr di farina 00
  • 50 gr di strutto
  • 100 ml di acqua
  • 100 ml di latte
  • sale
  • 5 gr di lievito di birra
Procedimento

Sciogliere il lievito di birra in acqua tiepida, presa dal totale. Nella ciotola della planetaria versare la farina, il lievito disciolto nell’acqua e lo strutto ed impastare. Versare i liquidi e solo alla fine il sale. Amalgamare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Coprire l’impasto con la pellicola e far lievitare al caldo fino al raddoppio del volume . Serviranno circa tre ore. Sulla spianatoia leggermente infarinata stendere la pasta in una sfoglia sottile.Ritagliare degli ovali  (o altra forma a piacere) con una rotella e sistemare man mano i cracker sulla placca del forno foderata di carta forno. Spennellare con un po’ d’acqua (se preferite olio o emulsione olio-acqua), spolverare con un pizzico di sale e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 15 minuti, fino a che risulteranno belli dorati. Lasciar raffreddare i cracker su una gratella e conservarli (se necessario…!!) ben chiusi in una scatola di latta.

 

 

.1

 

 

Questo mese dalla lista della spesa di SEGUILESTAGIONI# ho scelto il cavolo nero toscano….

45280406_1938143009610614_468939278294974464_n

 

Ed ho fatto un semplice pesto da poter spalmare sui miei cracker caldi….una libidine in queste sere autunnali al rientro a casa dopo il lavoro

 

3

PESTO DI CAVOLO NERO TOSCANO

Ingredienti per 6 persone

  • 70 – 100 g di foglie tenere di cavolo nero
  • 25 g di frutta secca mista (io, mandorle e pinoli)*
  • 20 g di acqua di cottura del cavolo nero
  • 20 g di olio extra vergine d’oliva
  • ¼  di spicchio d’aglio (facoltativo)
  • un pizzico di peperoncino in polvere
  • sale grosso q.b.

Procedimento

Lavare le foglie del cavolo nero ed eliminare la costa centrale e dura.Lessarle in poca acqua calda per circa 3 minuti .Scolarle e tenere l’acqua di cottura. In un mortaio o in un mixer mettere le foglie del cavolo, la frutta secca, l’aglio (senza anima), il peperoncino, il sale grosso e poca acqua di cottura. Pestare o tritare, all’occorrenza aggiungere dell’olio e/o dell’altra acqua di cottura quanto serve per raggiungere una consistenza morbida e cremosa.

5

 

Ed ecco la mia ricetta sfiziosa finita e pronta per condividerla con voi…chi viene per un aperitivo da me stasera???? un buon bicchiere di novello toscano ed io gioco è fatto….

 

4

 

Questo mese partecipano con me:

Alisa – AliseHomeShabbyChic
Beatrice – Beatitudini in cucina
Ely – Nella cucina di Ely
Anna  – Ultimissime dal forno
Francesca – Crudo e cotto
Ilaria L. – Biologa nutrizionista
Ilaria T. – Soffici
Lisa – Lismary’s Cottage
Maria – La mia casa nel vento
Miria – 2 amiche in cucina
Monica – Fotocibiamo
Simona – Pensieri e pasticci
Sisty – I biscotti della zia
Susy – Coscina di pollo
Infine voglio congratularmi con la vincitrice del nostro contest “Fuori di zucca”
Elena Palombo 
con la sua Pumpkin Pie
Complimenti Elena!

 

 

Fonti bibliografiche:

‘Pane dalla baguette alla focaccia’ di L. Collister ed. Luxury books

‘Cracker’ di S. Quinn ed. Guido Tommasi

 

 

 

FUORI DI ZUCCA, IL PRIMO CONTEST DI #SEGUILESTAGIONI

Condivido con orgoglio la scelta di questo contest autunnale.

Quando abbiamo iniziato, più di due anni fa, non avevo grandi aspettative su Seguilestagioni.
Il progetto, nato in collaborazione con Antonella Manfredi, mi piaceva e tanto mi bastava.
Dopo più di due anni molte cose sono cambiate: Antonella ha lasciato per esigenze lavorative e personali, molte delle blogger partecipanti sono andate via e molte altre sono arrivate.
A oggi siamo in quindici a pubblicare più o meno regolarmente.
Il nostro mantra è che Seguilestagioni deve restare per tutte noi un appuntamento piacevole e divertente e se qualche volta non riusciamo ad essere puntuali o addirittura saltiamo l’appuntamento mensile va bene lo stesso.
Questa formula così libera sta funzionando benissimo e all’interno del nostro gruppo non ci sono tensioni e ci si sente serene.
Quello che vogliamo trasmettere è proprio la serenità di vivere le stagioni prendendo quanto di meglio la natura (e la nostra vita) ci offre.
E non solo per quello che riguarda il cibo ma anche per tutto quello che può ispirarci e rendere le nostre giornate più piacevoli.

A oggi ci seguite in 1200 sulla nostra pagina facebook e in tantissime attraverso i nostri blog.
Ed è per ringraziarvi e per festeggiarvi che abbiamo pensato ad un contest che crediamo vi piacerà moltissimo.
Ovviamente, essendo un contest autunnale, poteva essere dedicato solo alla regina dell’autunno… sua maestà la zucca!
Non credo esista un ortaggio altrettanto versatile: perfetta nelle ricette salate come in quelle dolci, bellissima come decorazione e simbolo per eccellenza dell’autunno e di Halloween.
Siamo sicure che ci inonderete di idee e ricette dedicate alla zucca!

Vi spiego le semplici regole per partecipare:

– intanto non è necessario avere un blog, basta avere un profilo social (facebook preferibilmente perchè consente la condivisione di post e link con estrema facilità)

– per partecipare dovete inviare la vostra ricetta, oppure idea decorativa oppure uso alternativo o quanto altro vi suggerisce la fantasia all’indirizzo mail di questo blog: ultimissimedalforno@gmail.com

La mail dovrà contenere il testo e 3 fotografie di buona qualità (anche le foto incideranno sul giudizio finale…).

– chi partecipa dovrà condividere l’iniziativa sul suo profilo social taggando 5 amici e inserendo il link a questo post (questo per poter permettere a quante più persone di partecipare al contest).
Solo chi lo riterrà opportuno metterà il like alla nostra pagina (ovviamente ci farebbe molto piacere ma non è obbligatorio).

– Le idee e le foto dovranno pervenire all’indirizzo mail indicato entro la mezzanotte di venerdì 26 ottobre (si può partecipare con più ricette/idee fino ad un massimo di quattro per persona).

– Daremo il nome del vincitore martedì 30 ottobre.

– L’idea vincitrice diventerà la copertina della nostra pagina Facebook per tutto il mese di Novembre e la ricetta/idea resterà come post in evidenza per tutto il mese.
Il vincitore riceverà anche un libro selezionato dalla nostra redazione di cui vi parleremo prossimamente.

– Verranno inoltre selezionate altre quattro ricette/idee che saranno pubblicate (una alla settimana) sulla nostra pagina Facebook.

Ricapitolando:
Le vostre idee e ricette corredate di tre fotografie di buona qualità dovranno essere inviate entro venerdì 26 ottobre a: ultimissimedalforno@gmail.com

Il link della nostra pagina Facebook per likes e condivisioni 
è https://www.facebook.com/seguilestagioni/
Quando condividete ricordatevi di inserire anche il link a questo post: http://ultimissimedalforno.blogspot.com/2018/10/fuori-di-zucca-il-primo-contest-di.html

La nostra giuria è composta da tutte noi, le 15 blogger di Seguilestagioni di cui scrivo i nomi qui sotto in ordine assolutamente casuale:

Simona, Ilaria L., Ilaria T, Enrica, Francesca, Consuelo, Ely, Maria, Miria, Lisa, Monica, Alisa, Susy, Beatrice ed io (Anna).

Mi raccomando, aspettiamo tantissime idee “FUORI DI ZUCCA”!

Vi lascio anche la nostra lista della spesa di Ottobre ♥

Pomodoro gourmet per SEGUILESTAGIONI# di SETTEMBRE

Un primo piatto  dello chef Valentino Cassanelli, ristorante Lux Lucis a Forte dei Marmi. Un inno alla cucina mediterranea, ai suoi profumi e aromi.

 

big_421

Immagine dal web

Questa estate sono tornata per la seconda volta in questo ristorante stellato, la cornice magica del tramonto sulle Apuane e sul mare è strepitosa. Qui sulla terrazza abbiamo gustato un aperitivo  chic, coccolati da degli stuzzichini super raffinati.

big_315

 

Immagine dal web

In mezzo ai pini e alla luce dorata di metà agosto, calici di rara  armonia e cura  da parte del pluripremiato sommelier, nonchè Restaurant Manager Sokol Ndreko.

big_423

Immagine dal web

Il ristorante in estate (io sono andata in primavera) apre le vetrate al panorama della Versilia.

big_417

big_418

Immagini dal web

La ricetta scenografica di queste penne (io fusilli) al pomodoro mantecati al tavolo ha colpito tutti i commensali. La ricetta originale ha come ultimo tocco della stracciatella pugliese (il ripieno della burrata) e del peperoncino fresco aggiunto al momento.

 

1

Io ho rielaborato la ricetta a modo mio e il risultato si avvicina molto (anche se non completamente) alla ricetta di quella sera d’estate, con amici carissimi e con delle bollicine sublimi.

2

Ingredienti

Per la pasta

  •  Fusilli 240 g

Per il sugo

  • Pomodori San Marzano 200 g
  • Pomodori cuore di bue 80 g
  • Pomodori datterini 50 g
  • Burro 20 g
  • Parmigiano Reggiano 40 g
  • Ricotta salata 30 gr
  • Basilico 10 foglie
  • Olio extravergine d’oliva q.b
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Aglio 1 spicchio

4

Preparazione

Preparate il sugo facendo rosolare in una padella l’aglio con mezzo bicchiere d’olio, poi unitevi i pomodori San Marzano e i cuore di bue precedentemente tagliati a pezzetti.

Aggiungete sale e pepe, quindi fate cuocere per circa 35-40 minuti.

Dopo 20 minuti aggiungete i pomodori datterini (o ciliegini).

Frullate il sugo di pomodoro quando è cotto e passatelo allo chinois in una casseruola.

Nel frattempo cuocete i fusilli in abbondante acqua salata, scolateli al dente e trasferiteli nella casseruola.

Mantecateli delicatamente con il burro, Parmigiano Reggiano e ricotta salata aggiungete il basilico e un po’ d’olio, e del peperoncino a piacere (io non ho usato il peperoncino).

Servite subito. E se volete aggiungete un cucchiaio di stracciatella al piatto finito.

7

 

 

6

Vorrei raccontarvi un piccolo episodio che mi ha resa felice.

Alle fine della serata siamo tornati in terrazza per un liquore e per fumare. La serata era stata splendida ed eravamo li per festeggiare mio marito con amici che amo da una vita, cosa potevo desiderare di più?

Mi vengono a chiamare col mio nome ‘Enrica è desiderata da una persona’ incredula mi avvio verso il banco della cucina…al solo pensiero mi commuovo di nuovo

big_422

 

 Ebbene la quarta a sinistra della brigata dei dolci è una mia ex alunna: Beatrice.

Incredula e fiera di lei l’ho abbracciata e baciata, una vita dura la sua ma è determinata a rincorrere il suo sogno. Bella come il sole con un sorriso travolgente (ricordo che ha sempre sorriso sin da piccola) e dolce allo stesso tempo. Che dirvi sono stata ancora più felice di quella serata, in bocca al lupo Beatrice cara e che tutti i tuoi sogni si realizzino ed anche di più!!!

5ok

LISTA DELLA SPESA SEGUILESTAGIONI di SETTEMBRE

38693333_1353636741436181_8101056550803603456_n

 

Tutti i nostri post li trovate sulla nostra pagina facebook SEGUILESTAGIONI

 

Questo post è il mio contributo per #seguilestagioniSETTEMBRE…
Ecco chi siamo, rigorosamente in ordine sparso:

♥ PENSIERI E PASTICCI – Simona
♥ LISMARYS’ COTTAGE – Lisa
♥ ULTIMISSIME DAL FORNO – Anna
♥ ALISE HOME SHABBY CHIC – Alisa
♥ LA MIA CASA NEL VENTO – Maria
♥ BEATITUDINI CULINARIE – Beatrice
♥ DUE AMICHE IN CUCINA -Miria
♥ I BISCOTTI DELLA ZIA – Consu
♥ NELLA CUCINA DI ELY – Ely
♥ COSCINA DI POLLO – Susy
♥ CRUDO E COTTO – Francesca
♥ FOTOCIBIAMO – Monica e Luca
♥ ILARIA LUSSANA… la nostra nutrizionista

Siti consultati

https://www.finedininglovers.it/tag/chef-famosi/

http://www.principefortedeimarmi.com/it/35/ristoranti-e-bar.aspx

 

Il farro della Garfagnana per #SEGUILESTAGIONI DI AGOSTO…

Il farro è probabilmente la più antica varietà di cereali coltivata. Per secoli ha rappresentato l’alimentazione base degli antichi romani ed è oggi largamente presente nella cucina toscana per la sua versatilità, il suo basso apporto calorico e il suo gusto delicato.

 

8

Immagine dal web

 

La tavola toscana in Agosto si veste di leggerezza e colore, cotture brevi come la grigliata di carne o pesce, piatti freddi e preparazioni crude a base di carpacci.

Per questo piatto freddo ho utilizzato del farro in chicchi coltivato in Garfagnana. Purtroppo avevano già fatto la trebbiatura e non son potuta andare sul posto per fotografare le spighe mature, quindi  le immagini sono prese dal web

 

38

 

Il farro era coltivato nelle zone montuose non troppo elevate della Garfagnana; se ne produceva una discreta quantità, dalle parti di San Romano e Vagli, e veniva anche esportato in vari luoghi della Toscana. Il vero piatto tipico della lucchesia è il farro garfagnino, zuppa tipicamente invernale.

1

 

Per il mio piatto freddo ho semplicemente bollito il farro e poi una volta freddatosi l’ho condito con cipolla di Certaldo , fagioli borlotti acquistati direttamente dal contadino, dei filetti di tonno e olio extravergine toscano.

 

2

 

Farro freddo con tonno, borlotti e cipolla di Certaldo

 

Come si prepara il farro

Per prima cosa lavate il farro sotto acqua corrente, per eliminare tutte le impurità. Se utilizzate il farro decorticato ricordatevi di lasciarlo in ammollo la sera prima, per quello perlato invece non occorre ammollo. Il farro si consuma lessato, in abbondante acqua salata: quello decorticato cuoce in circa un’ora, quello perlato o semi perlato in 30 minuti. Si deve sempre considerare il doppio dell’acqua rispetto al cereale. Giunto a cottura lasciatelo riposare dieci minuti perché assorba tutta l’acqua prima di condirlo.

 

INGREDIENTI per 4 persone:

farro 200 g.

1 cipolla di Certaldo fresca

4 filetti di tonno sott’olio

100gr di borlotti sgranati freschi

salvia, aglio, basilico

olio evo, aceto balsamico, sale q.b.

olive toscane

pomodori piccoli (scegliete la specie che trovate dal contadino in questo periodo)

5

 

Procedimento

Lessate il farro in acqua bollente salata per 20′ circa. Scolatelo, allargatelo su un vassoio, ungetelo leggermente di olio, sgranatelo con i rebbi della forchetta e lasciatelo raffreddare

3

Lessate i fagioli in abbondante acqua, aggiungendo aglio, salvia e sale. Scolateli e lasciate raffreddare.

Assemblate il piatto. Condite il farro con un’emulsione di olio evo ed aceto balsamico. Aggiungete i fagioli conditi con olio , sale e pepe. Affettate sottilmente la cipolla. Aggiungete il tonno, le olive, delle foglie piccoline di basilico ed i pomodorini.

Condite con olio buono, ed il gioco  fatto!

 

4

Per questa foto ho seguito l’idea della fotografa Ursula Alter

 

LISTA DELLA SPESA SEGUILESTAGIONI di AGOSTO

38177008_849632531906608_3629650018304000000_n

 

 

Tutti i nostri post li trovate sulla nostra pagina facebook SEGUILESTAGIONI

 

Fonti utilizzate:

I mangiari di una volta in Garfagnana, Maria Pacini Fazzi editore

La toscana di Ruffino, ed. Cucchiaio d’Argento

https://www.lacucinaitaliana.it/

 

 

 

#SEGUILESTAGIONI LUGLIO….è tempo di una crostata di ciliegie!!!

Ho imparato a rallentare, fermare, respirare…luglio mi permette di abbracciare la stagione estiva ed i suoi tempi. Le giornate sono più lunghe e più calde, la scuola è finalmente finita, la città prende un ritmo diverso. Arriva il momento di godersi il primo sole , la pelle si colora lentamente ed il primo bagno al mare diventa uno dei piaceri da imprimere nella memoria dei sensi. Il blu del mare riempie la mia testa svuotandola dai pensieri negativi. Il vento fra i capelli bagnati di sale mi carica di energia positiva…

 

Enrica_Montella_07

 

Ed arriva anche il momento di aprire le porte del mio  piccolo terrazzo estivo. Erbe aromatiche e fiori dai colori delicati danno un tocco romantico e creano armonia. In casa utilizzo fiori recisi dal mio giardino : rose ed ortensie, le mie preferite.

ok 3

E la sera d’estate le cene assumono un tono più rilassato, la tavola apparecchiata in modo semplice, la luce della luna e buon cibo fresco….

 

1

 

L’idea di questa torta viene da una collega, ultimo collegio docenti  e cena a seguire per festeggiare la fine dell’anno scolastico. Quest’anno ho organizzato io , una piccola osteria in collina al fresco in mezzo agli ulivi. Cibo tipico toscano e buon vino lucchese.

Per questa ricetta ho usato le ciliegie di Vignola, in provincia di Modena. Sono una qualità tardiva che io adoro particolarmente. Questo tipo di ciliegia è molto scura e dal sapore dolcissimo.

 

3

 

Ho utilizzato la marmellata, home made, di ciliegie della varietà Duroni di Vignola.

Marmellata di ciliegie

Ingredienti

1 kg di ciliegie

350 gr di zucchero

1 limone

Preparazione

Lavare bene le ciliegie e togliere il nocciolo.Mettere quindi le ciliegie in una pentola insieme allo zucchero e al succo di mezzo limone: lasciare riposare per circa un’oretta e poi porle sul fuoco a fiamma bassa. Portare la marmellata ad ebollizione e mantenere la fiamma bassa. Mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e coprire la pentola per evitare schizzi. Continuare la cottura per circa due ore, schiacciando le ciliegie di tanto in tanto.

 

4

 

CREMA PASTICCERA al limone e vaniglia

250 ml di latte intero

2 tuorli

la scorza intera di mezzo limone non trattato

100 gr di zucchero

50 gr di farina

mezzo cucchiaino di semi di una bacca di vaniglia bourboun del madagascar

Preparazione

In un tegame mettere a bollire il latte (che deve essere a temperatura ambiente) insieme alla scorza del limone . Montare i tuorli con lo zucchero e la farina ottenendo un composto spumoso chiaro. Unire il latte bollente e filtrato mescolando continuamente. Rimettere sul fuoco la crema con la scorza del limone e i semini della bacca e portare a bollore. Far addensare a fiamma molto bassa e mescolando continuamente fino a che il cucchiaio di legno utilizzato risulti senza crema appiccicata sopra. Trasferire la crema in un recipiente, coprirla con la pellicola trasparente e raffreddarla immergendo il recipiente in un recipiente più grosso e pieno di acqua fredda.

FROLLA DOLCE

Ingredienti

300 gr di farina

2 uova

150 gr di zucchero semolato

150 gr di burro

buccia grattata di un limone

mezza bustina di lievito per dolci

L’ordine degli ingredienti è il seguente:

monto le uova con lo zucchero, sino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungo la buccia del limone e lentamente e la farina (un pochino alla volta, in modo che si amalgami al composto di uova e zucchero) ed il burro tagliato a dadini. Infine aggiungere il lievito.

 

2

Crostata estiva alle ciliegie

Adesso che abbiamo tutti gli ingredienti base possiamo procedere.

Ingredienti:

500 gr di ricotta freschissima della garfagnana

10 cucchiai di crema pasticcera al limone e vaniglia bourbon

marmellata di ciliegie

frolla dolce al limone

Procedimento

 Stendere la pasta frolla e ricavare un disco. Foderare la tortiera con carta forno e adagiare il disco di frolla. Effettuare dei buchi con i rebbi di una forchetta e versare la marmellata lasciata intiepidire.  A questo punto aggiungere la ricotta fresca della Garfagnana, mischiata con 10 cucchiai da minestra di crema pasticcera al limone con aggiunta di Vaniglia Bourbon del Madagascar.

Livellare il composto e infornare a 180° per circa 30 minuti.

 

LISTA SPESA SEGUILESTAGIONI di LUGLIO

36497913_1760516987373218_3501462574711439360_n

Questo post è il mio contributo per #seguilestagioniluglio…
Ecco chi siamo, rigorosamente in ordine sparso:

♥ PENSIERI E PASTICCI – Simona
♥ LISMARYS’ COTTAGE – Lisa
♥ ULTIMISSIME DAL FORNO – Anna
♥ ALISE HOME SHABBY CHIC – Alisa
♥ LA MIA CASA NEL VENTO – Maria
♥ BEATITUDINI CULINARIE – Beatrice
♥ DUE AMICHE IN CUCINA -Miria
♥ I BISCOTTI DELLA ZIA – Consu
♥ NELLA CUCINA DI ELY – Ely
♥ COSCINA DI POLLO – Susy
♥ CRUDO E COTTO – Francesca
♥ FOTOCIBIAMO – Monica e Luca
♥ ILARIA LUSSANA… la nostra nutrizionista

Tutti i nostri post li trovate sulla nostra pagina facebook SEGUILESTAGIONI

Fonti:

#SEGUILESTAGIONI MAGGIO: CHI SIAMO By Ultimissime dal Forno

Grazie cara Anna, ‘capa’ del nostro gruppo, colei che coordina e gestisce tutte noi e che fa funzionare l’ingranaggio magico di #SEGUILESTAGIONI…..

Grazie ancora a chi ci segue….ci legge… e fa si che noi possiamo esistere….

 

17880278_1315511515207103_7833243317537140893_o

In ritardissimo (ma ormai che ve lo dico a fare?) con il mio post per Seguilestagioni di Maggio.
Questo mese compiamo due anni e, anche se come ho già raccontato in precedenza, il mio rapporto con il web è in questo momento piuttosto controverso, questo progetto è qualcosa di cui sono veramente orgogliosa.
In questi due anni siamo cresciute, cambiate, molte sono andate via e molte sono arrivate.
Alcune sono sempre rimaste.
Io devo ringraziare il meraviglioso gruppo di donne (attualmente siamo in 14) che rende Seguilestagioni un progetto vivo ed importante dando suggerimenti e ricette per vivere secondo i ritmi delle stagioni.
Ed è per questo che ho deciso di fare una sorpresa alle mie “ragazze” raccontando qui brevemente di ognuna di loro.
Questo mese quindi il mio appuntamento con Seguilestagioni è doppio: oggi, con questo post dedicato al nostro team e lunedì 14 con le consuete “coccole”.

♥♥♥♥♥

♥ Lisa… nel gruppo da quando è nato è la nostra “anima romantica”, innamorata dell’Inghilterra e delle sue atmosfere, ogni mese ci regala emozioni. Per me Lisa è quel porto sereno dove rifugiarsi quando intorno è tempesta… impossibile non volerle bene.
Il suo blog è Lismary’s Cottage

(foto di Lisa – Lismary’s Cottage)

♥ Enrica… anche lei della “vecchia guardia” è la nostra “fotografa delle emozioni” capace di cogliere meraviglie attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica. Seguilestagioni deve a lei le sue immagini più belle e io devo a lei tantissime conversazioni costruttive in chat e tantissimo aiuto per la gestione di Seguilestagioni.
Il suo blog è Coccola Time

(foto di Enrica – Coccola Time)

♥ Francesca… la nostra vegan foodblogger, è con noi da marzo e rappresenta una novità importantissima per il nostro gruppo, regalandoci ogni mese ricette e consigli per una vita cruelty free oltre alle sue splendide fotografie. Francesca poi, per me, è davvero compagna di molte avventure e sono felicissima di averla con noi.
Il suo blog è Crudo e cotto

(foto di Francesca – Crudo e cotto)

♥ Simona… con noi dall’inizio è la nostra serena certezza: puntuale, professionale, piena di idee, cuoca strepitosa e bravissima fotografa. Il suo è uno dei food blog più seguiti e a ragione: immagini belle e curate, ricette precise ed infallibili, spiegazioni chiare e alla portata di tutti. Credo che Simona sia l’esatta essenza di come dovrebbe essere una food blogger. Oltre a questo è una donna straordinaria.
Il suo blog è Pensieri e pasticci

(foto di Simona – Pensieri e pasticci)

♥ Maria… la nostra poetessa dei profumi, la nostra bellissima alchimista che regala emozioni. Maria crea profumi meravigliosi solo con ingredienti naturali e, se le fotografie potessero emanare profumo, le sue sarebbero inebrianti. Si accontentano di essere bellissime, magiche. Da lei ho imparato tantissimo sulle piante e sulle loro proprietà.
Il suo blog è La mia casa nel vento

♥ Beatrice… la nostra certezza silenziosa, possiamo contare su di lei, sulla sua puntualità e sulla sua professionalità. Beatrice è una food blogger bravissima e un membro importantissimo del nostro gruppo, siamo fortunate ad averla con noi. Seguilestagioni deve a lei alcune ricette originali e cliccatissime come il liquore ai noccioli di pesca, rosmarino e cannella.
Il suo blog è Beatitudini in cucina

(foto di Beatrice – Beatitudini in cucina)

♥ Miria… per noi Miria rappresenta il legame con la cucina di territorio, in particolare la sua meravigliosa Umbria. Miria è competenza, generosità e simpatia. Ogni volta resto stupita dalle sue proposte che sanno sempre valorizzare al meglio i prodotti di stagione. Da lei c’è sempre da imparare, in particolare per quello che riguarda la produzione di conserve, confetture e bevande.
Il suo blog è 2 Amiche in cucina

(foto di Miria – 2 amiche in cucina)

♥ Ely… un vero e proprio vulcano, piena di idee e iniziative, da lei si può trovare la ricetta di un dolce meraviglioso e anche quella del sapone fatto in casa, oltre a dolcissime favole e un’atmosfera che profuma di casa e serenità. Da poco ha intrapreso la bellissima avventura dei corsi di cucina che organizza insieme ad un’amica.
Il suo blog è Nella cucina di Ely

(foto di Ely – Nella cucina di Ely)

♥ Susy… un’altra certezza del nostro gruppo, una di quelle food blogger che non annoiano mai, eclettica, vivace e originale a cominciare dal nome del suo blog fino al suo modo tutto particolare di raccontare le ricette e di abbinare gli ingredienti. Susy è la nostra parte moderna e colorata, quel guizzo di vivacità che colora la vita.
Il suo blog è Coscina di pollo

(foto di Susy – Coscina di pollo)

♥ Alisa… la nostra fatina munita di ago e filo… è l’unica fra di noi che si occupa di cucito creativo e ogni volta mi lascia senza fiato per la bellezza delle sue creazioni. In questi due anni è riuscita a creare vere e proprie magie con cotone, ago e filo accontentando tutte le amiche appassionate di cucito che ci seguono. Da pochissimo la nostra Alisa è anche entrata nel team di blogger di Casa Facile e tutte noi siamo felicissime per lei.
Il suo blog è Alisa Design

(foto di Alisa – Alisa Design)

♥ Consuelo… food blogger e “impastatrice compulsiva” come si definisce lei stessa è un’altro vulcano: fra il blog, varie collaborazioni e corsi di cucina è sempre in movimento. A breve poi, ci sarà un altro meraviglio e dolcissimo impegno, il più bello. E tutte noi di Seguilestagioni diventeremo zie…
Il blog di Consuelo è I biscotti della zia

(foto di Consuelo – I biscotti della zia)

♥ Ilaria… la nostra nutrizionista, la nostra anima scientifica. E’ grazie a lei e alle sue competenze che possiamo fornire informazioni complete sulle proprietà e sui valori nutrizionali dei nostri ingredienti di stagione. Non potrò mai ringraziarla abbastanza per il tempo che ci dedica.
Trovate la nostra Ilaria qui Ilaria Lussana – Biologa nutrizionista

(dalla pagina di Ilaria)
 
 

♥ Monica… l’arrivo più recente nella nostra famiglia. Monica cucina e suo marito Luca fotografa, un’accoppiata vincente per un blog di quelli dove ci si perde fra ricette magistralmente descritte e splendidamente fotografate. Sono orgogliosa di averli in Seguilestagioni
Il blog di Monica (e Luca) è Fotocibiamo

(foto di Monica e Luca – Fotocibiamo)

Ecco, queste siamo noi.
Queste sono le blogger che sostengono e portano avanti un progetto che, a oggi, vanta numerosissimi tentativi di imitazione (anche da parte di blogger famose).
Come ha detto una di noi “viene imitato quello che funziona” e quindi vuol dire che questo procetto, questo modo di vedere le cose, questo stile di vita… funziona.

La nostra pagina facebook, dove trovate i nostri post e consigli è questa:

Vi aspettiamo
Anna ♥

Un risotto alle rose…. per #SEGUILESTAGIONI di MAGGIO

 

Nelle metamorfosi di Apuleio, Lucio, trasformato in asino, attraverso le rose della dea Iside potrà recuperare il suo aspetto umano. E’ una pianta legata a Venere e simbolo di armonia equilibrio e fecondità. Si sono trovate tracce di rose risalenti all’età della pietra. Tra le innumerevoli specie, la rosa canina è forse la più antica. Si pensava che fosse un rimedio efficace contro la rabbia dei cani, da qui il termine ‘canina’. In Germania si dice che mangiando un cinorroide (frutto oblungo della rosa selvatica) nella notte di capodanno ci si immunizza contro qualsiasi infezione.

Pieghe 02 ok

Il punto focale per cucinare delle rose è che i fiori non siano stati trattati con sostanze chimiche. Poiché il petalo è molto delicato un lavaggio energico le rovinerebbe, consiglio di metterle in infusione in acqua per alcune ore e poi tamponarle delicatamente.

Pieghe 01ok

 

 

INGREDIENTI PER DUE PERSONE

  • 160g di riso carnaroli
  • 1 bocciolo di rosa rossa fresca e profumata
  • qualche petalo di rosa rossa
  • 3 cipolline lunghe  bianche fresche
  • 25cc di acqua di rose
  • 70 cc di prosecco
  • pepe rosa
  • una noce di burro salato
  • olio extra vergine di oliva
  • 700 cc circa di brodo vegetale
  • 50 gr di robiola

 

 

IMG_5363ok

 

PROCEDIMENTO

Far soffriggere le cipolline fresche in olio e burro. Aggiungere il bocciolo di rosa tagliato al coltello.  Tostare il riso ed aggiungere prosecco e acqua di rose e far sfumare. Cuocere lentamente il risotto ed aggiungere il brodo caldo ogni volta che serve. Mantecare il riso con la robiola fresca. Alla fine aggiungere chicchi di pepe rosa.

La prossima volta voglio provare ad aggiungere dell’erba cipollina e dei pinoli tostati o del pistacchio tagliato al coltello.

Servire il risotto con dei petali di rosa freschi, tagliati all’ultimo momento prima di servire in tavola.

 

 

 

IMG_E5371ok
Ecco le mie compagne di avventura di #SEGUILESTAGIONI
Anna Marangella – Ultimissime dal forno
Beatrice Rossi – Beatitudini in cucina
Ely Valsecchi – Nella cucina di Ely
MonicaFotocibiamo
Francesca Lentis Crudo e cotto
Ilaria Lussana Biologa nutrizionista
Lisa Verrastro – Lismary’s Cottage
Maria Martino – La mia casa nel vento 
Miria Onesta – Due amiche in cucina 
Simona Milani – Pensieri e pasticci
Sisty Consu – I biscotti della zia
Susy May – Coscina di pollo
Questa la lista della nostra spesa di Maggio #SEGUILESTAGIONI
31689178_1688508291240755_9060715629580910592_n
la pagina facebook Seguilestagioni
e la bacheca Pinterest 
Testo liberamente tratto da

Essenzialmente la mia cucina. Fiori, essenze, erbe, aromi: le ricette di una farmacista gourmet di Milly Callegari
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: